Italia, terra di agriturismi: sono 20mila!

di Luca Scialò del 22 dicembre 2013

Se negli anni ’90 erano una piacevole novità, oggi sono una solida realtà tutta italiana. Parliamo degli agriturismi, oggi presenti sul nostro territorio con oltre 20mila unità. All’estero questa ‘formula’ non esiste. E il nostro Paese è il campione di questo tipo di struttura ricettiva che coniuga la campagna con la tradizione eno-gastronomica, gli antichi saperi, il relax ad un buon prezzo.

SCOPRI TUTTI GLI AGRITURISMI BIO D’ITALIA CON LA NOSTRA GUIDA: bio.tuttogreen.it

Una crescita costante dal 1998: secondo i dati diramati dallIstat, tra il 1998 e il 2013 le aziende agrituristiche sono aumentate di circa il 150%. Oltre all’ottima cucina e in taluni casi anche il pernottamento, sono in crescita anche servizi quali l’escursionismo (+65,9%) e l’equitazione (+27,5%). In fondo negli italiani sta tornando la voglia di Natura, vivendo in città grigie e inquinate.

Come si ripartono sul territorio italiano? Il 45,1% delle aziende agrituristiche si trova nel Nord del Belpaese, il 34,4% nel Centro e il 20,5% al Sud. In particolare, la concentrazione della maggior parte delle strutture è al Centro-Nord.

La Toscana si conferma la regione leader con ben 4.074 aziende agrituristiche, gestite soprattutto da donne – oltre il 40% del totale e rispetto alla media nazionale del 34% –  sfatando così il mito che l’industria dell’accoglienza turistica sia un regno solo maschile.

I MIGLIORI:

Perché gli italiani amano andar per agriturismi? Secondo l’indagine condotta dal portale agriturismo.it, a dominare sono due motivazioni in particolare: si va per gustare una buona cucina in un ambiente a contatto con la Natura (38%) oppure per godersi una vacanza diversa dal solito mare o montagna (16%).

Assidui anche gli stranieri, che cercano un tipo di vacanza ‘diverso’ all’insegna della tranquillità, l’attenzione all’ambiente e per scoprire il volto vero dell’art de vivre italiana.

Anche l’età è un fattore discriminante. I più anziani sono maggiori frequentatori degli agriuturismi (gli over 50 crescono da 30% a 39%), mentre calano i più giovani, forse attratti da altre formule vacanziere o semplicemente a corto di denaro. Se nel 2009 erano il 20%, oggi sono il 10%.

SCOPRI ANCHE: Gli alberghi diffusi, cosa sono e dove sono

In pasato poi, si trascorreva un soggiorno in agriturismo con il proprio compagno (57% nel 2009), negli ultimi anni invece è la famiglia (54%) a scegliere di più questo tipo di struttura, forse perché più attrezzate per accogliere bimbi e spesso anche gli animali da compagnia, mentre gli hotel sono sempre più riluttanti.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *