Italiani favorevoli alle rinnovabili: il 90% dice no al carbone

di Claudio Riccardi del 10 giugno 2013

Italiani grandi sostenitori delle energie rinnovabili? Sembrerebbe di si, a giudicare dal nono rapporto “Gli italiani e il solare” realizzato da Ipr marketing e dall’Osservatorio sul solare della Fondazione UniVerde, con il sostegno di Yingli green energy Italia e di Sorgenia.

I dati: stop al carbone, avanti l’energia solare e in generale rinnovabile, questo è quanto sostiene addirittura il 90% degli italiani, che  entro il 2020 vorrebbe la chiusura delle centrali più inquinanti, a carbone e a olio combustibile.

FOCUS: Carbon Tax per spingere le rinnovabili

Nel documento c’è dell’altro, molto altro. Per l’88% degli intervistati, ad esempio, sarebbe auspicabile l’introduzione di una carbon tax sulle attività che producono emissioni di Co2.

Capitolo incentivi alle rinnovabili: vanno ancora bene per l’85% degli intervistati ma è in forte aumento la percentuale di chi sostituirebbe queste soluzioni economiche con agevolazioni di tipo normativo, ovvero con semplificazioni burocratiche e libertà di auto-produrre e vendere energia in rete. In particolare, 9 italiani su 10 suggeriscono l’utilizzo di una sovvenzione pubblica per installare un impianto fotovoltaico sul proprio condominio.

La popolazione del Belpaese si mostra decisamente green-oriented, sicuramente di più rispetto alla classe dirigente.  Lo dimostra l’88% di opinioni favorevoli raccolte a riguardo delle smart grid, le reti intelligenti, anche se rimangono dubbi sulla fattibilità in Italia.

Sullo stesso argomento, leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *