Jeans da bottiglie di plastica, Levi’s lancia una nuova linea eco

di Erika Facciolla del 23 maggio 2013

Sostenibile e green: è questa la filosofia che Levi’s –  il noto brand americano di abbigliamento leader mondiale nella produzione di denim – ha sposato da alcuni anni a questa parte per consolidare la propria immagine agli occhi dei consumatori più attenti alle tematiche ambientali.

Dopo lo stop alle importazioni di cotone dall’Uzbekistan e il lancio dell’iniziativa ‘A Care Tag for our Planet’ (per insegnare a lavare i capi con un minore impatto ambientale), è la volta dei jeans realizzati con una particolare fibra ottenuta dal riciclo delle bottiglie di plastica.

La collezione 2013 primavera-estate inaugurerà il lancio della linea ‘Waste<Less’ i cui capi saranno costituiti almeno per il 20% da materiale riciclato: l’equivalente di 350 (550 grammi) pari a 8 bottiglie di plastica recuperate necessarie per la realizzazione di ogni jeans per un totale di oltre 3,5 milioni di bottiglie raccolte negli Stati Uniti.

SPECIALE: Cotone biologico: in assoluto la fibra più ecocompatibile

Per realizzare i jeans-eco i partner dell’azienda hanno raccolto il polietilene tereftalato (Pet) per poi trasformarlo in fibre di poliestere. Il filamento ottenuto viene intrecciato al cotone per ottenere una fibra del tutto simile a quella del classico jeans, sia da un punto di vista estetico che di vestibilità.

Disponibile per uomo, donna, bambino e in colorazioni diverse, la nuova linea di jeans eco-friendly sarà in vendita anche in Italia negli stores Levi’s a partire da febbraio. I modelli su cui l’azienda punta di più per incrementare la produzione di capi di abbigliamento ecologici sono quelli delle linee maschili Levi’s 511 Skinny, Levi’s 504 Straight Fit e le giacche Levi’s Trucker.

Per le donne, invece, verrà lanciata in esclusiva per gli USA e per l’Europa la linea Levi’s Boyfriend Skinny.

FOCUS: Dalla plastica riciclata un nuovo tessuto per fare lenzuola e tende

Se l’iniziativa otterrà il successo sperato, la propensione al ‘riciclo’ anche nella mondo della moda potrebbe diventare ben presto un ‘must’ non solo per i consumatori, ma anche per altre importanti griffe del mercato con vantaggi significativi per l’ambiente. E chi, meglio di Levis’, potrebbe dare il via a questa nuova tendenza?

Forse ti potrebbe interessare anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *