La città più fredda della Terra: Yakutsk, Russia

di Annalaura del 4 marzo 2013

Qual è la città più fredda della Terra? Parliamo proprio di città, abitate da almeno qualche decina di migliaia di abitanti, dove si conduce una vita organizzata secondo un classico modello urbano, non un avamposto magari abitato solo una parte dell’anno.

Guarda le foto

Si tratta di Yakutsk, in Russia: situata nella Siberia orientale, una delle regioni più vaste dello sterminato territorio russo, nella parimenti vasta Repubblica di Sakha, immersa nella tundra e nella taiga. Yakutsk, che conta circa 250.000 abitanti, ha una bellissima cattedrale ortodossa e l’immancabile statua di Lenin al centro della piazza principale. Una città come tante in Russia, solo che questa vanta il titolo di più fredda del mondo.

A Yakutsk le temperature invernali si aggirano intorno ai -40°. E i bambini vanno a scuola fino a che non si raggiungono i -55°. Gli abitanti quindi, sono abituati: con una buona pelliccia di renna e i doppi guanti riescono a stare all’aperto. Ma vien da chiedersi lo stesso come facciano a viverci!

LO SAPEVI? In Siberia anche uno dei luoghi più inquinati della Terra

L’intera area è ricca di gas naturale, molto richiesto ai giorni nostri, e sotto la terra ghiacciata si trovano numerose miniere di diamanti e materiali preziosi che hanno fatto di Yakutsk la meta di avventurieri fin dal 1800. Inoltre è un importante snodo commerciale grazie al porto sul fiume Lena. Gli abitanti possono perciò contare su un reddito pro capite maggiore rispetto alla media nazionale.

E QUEST’ANNO: In Siberia nevica nero per colpa del carbone

Pur essendo una città importante, i collegamenti per raggiungerla sono limitati e risentono delle condizioni climatiche. È presente un aeroporto e d’estate, quando le temperature si alzano fino ai 20°, si può attraversare il fiume con i ferry-boat. Altrimenti, via terra, si passa per due strade dai nomi suggestivi costruite durante il periodo sovietico: la Via delle Ossa e la Via del Fango, quest’ultima chiamata così perché, essendo strada bianca, quando piove diventa inagibile per le macchine più piccole: una strada conosciuta anche come “la peggiore strada del mondo“.

Di certo è una meta turistica particolare, fuori dagli itinerari consigliati dalle guide.
Anche perché quando fa freddo… fa freddo veramente! Ma ci si può sempre consolare bevendo l’immancabile vodka!

Ecco cosa succede sulla via del Fango: clicca sull’immagine per vedere le altre foto!

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *