La grotta gigante con un proprio micro-clima

di Claudio Riccardi del 16 gennaio 2014

Una spedizione di 15 speleologi americani e inglesi ha scoperto in Cina un’incredibile spettacolo di cunicoli sotterranei, soprannominata Er Wang Dong, che in virtù dei suoi 51 mila metri quadri si può definire come la più grande grotta del mondo.

Guarda le foto

Tanto grande, per rendere l’idea, da ospitare uno skyline di stalattiti e stalagmiti, imponenti come strutture in calcestruzzo armato. L’aspetto più curioso è che le dimensioni sono tali da aver determinato il formarsi nella grotta di un microclima, con tanto di gigantesche nuvole, pioggia, nebbie, laghi di acqua dolce, aree di vegetazione rigogliosa, insomma un mondo sotterraneo segreto fino a ieri.

Riguardo alle nuvole, in particolare, gli speleologi hanno ricondotto la loro formazione alla condensa di umidità originata dalla temperatura più fredda nella grotta e bloccata dalla piccola apertura presente sul tetto, a circa 250 metri di altezza.

SCOPRI ANCHE: Thrihnukagigur: il vulcano che si può esplorare dal di dentro

Tra arrampicate ed accessi al limite della praticabilità, la scoperta ha richiesto un mese di duro lavoro all’equipe anglo-americana. Er Wang Dong era conosciuta e utilizzata solo nella parte più superficiale, dai  minatori di nitrato, ma nelle profondità dei suoi corridoi mai nessuno si era avventurato prima. La natura ci ha stupito, ancora una volta.

Ma ora gustiamoci la gallery di immagini:

Guarda le foto

Forse ti potrebbe interessare anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *