La Norvegia al primo posto nell’indice del Global Energy Architecture Performance, solo fortuna?

di Chiara Greco del 9 maggio 2013

Ancora una volta i paesi scandinavi si dimostrano tra i più virtuosi. In questo caso si parla di Norvegia, che è da poco risultata in testa ad una particolare classifica.

Già in cima alla lista dei Paesi più vivibili e per il modello di welfare proposto ai suoi cittadini, la Norvegia ha da poco superato un nuovo primato, essendo al primo posto del Global Energy Architecture Performance Index, l’indice mondiale elaborato dal World Economic Forum sui 105 Paesi che gestiscono meglio i loro sistemi energetici.

Crescita economica e sviluppo, sostenibilità ambientale, sicurezza e accesso all’energia sono alcuni dei parametri considerati nella classifica dove la Norvegia ha ottenuto il massimo dei punteggi. Solo una fortunata coincidenza dovuta alle preziose riserve energetiche presenti sul suo territorio?

FOCUS: Nella top ten dei Paesi più eco vince l’Islanda

Non sembrerebbe così. Infatti la Norvegia si sarebbe meritata l’importante ruolo mondiale grazie ad un programma chiamato Enova SF, incentrato sulla gestione nazionale dei sistemi energetici.

Tra gli impegni programmatici ci sarebbe quello di renderla carbon neutral entro il 2030, in anticipo quindi rispetto all’originaria scadenza del 2050, grazie anche ai numerosi interventi programmati dal Ministro dell’Ambiente Bard Vegar Solhjell e dal Governo, che avrebbero impegnato alcune decine di miliardi per tagliare i consumi di settori come i trasporti, il sistema manifatturiero ed energetico.

SCOPRI ANCHE: Un’alba in Norvegia: video in time lapse

Gli introiti dei settori, in crescita, dell’energia rinnovabile e delle risorse che provengono dal Mare del Nord, come gas e petrolio, grazie anche ad un patto con Russia, Regno Unito e Germania, sarebbero gestiti in modo oculato dal governo norvegese e reimpiegati verso altri settori produttivi come l’industria ingegneristica e nelle telecomunicazioni.

La forte politica energetica norvegese, frutto non solo di fortuna e ricchezza di risorse, potrebbe fornire un valido esempio da imitare per altre nazioni e uno spunto in più per provare a uscire dalla crisi, seguendo modelli economicamente ma anche energeticamente avanzati, proprio come quello della Norvegia.

LO SAPEVI CHE… La Puglia è la regione italiana prima per le energie rinnovabili

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *