Protezione capelli dal sole con sistemi naturali

by La Ica on 13 luglio 2016

La protezione capelli dal sole è un accorgimento importante per mantenere in salute la nostra chioma, meglio però se è fatta con prodotti naturali, e magari con maschere, creme e balsami fai da te.

Oggi parleremo di protezione dei capelli dal sole, usando metodi interamente naturali. Con l’arrivo della bella stagione, infatti, la pelle riprende colore, ma i nostri capelli possono soffrirne. A quanti capita che i capelli si sciupino e si spezzino d’estate?

Per questo è importante trovare la giusta protezione capelli dal sole e meglio ancora che sia a base di prodotti naturali. Per cercare di mantenerli al top durante tutta l’estate, non è dunque necessario imbottirli di sieri, spray e maschere ‘chimici’.

Al contrario, è sufficiente far riferimento ad alcuni, piccoli accorgimenti, ed utilizzare i nostri consigli per la loro protezione in modo naturale.

Se preparare da sola creme, maschere e scrub è la tua passione, ecco la nostra grande guida per tante altre ricette di cosmetici naturali.

Protezione capelli dal sole: consigli

Oltre a scottare la pelle infatti, i raggi UVA ed UVB inaridiscono e sfibrano il capello. Per evitarlo, sarebbe meglio non esporsi al sole durante le ore più calde, oppure farlo, raccogliendo tutti i capelli sotto un cappello di paglia o un turbante in fibra naturale, che tiene lontano l’effetto crespo.

Sapevate che anche la dieta è in grado di migliorarne forza e lucentezza? Innanzitutto attraverso una corretta idratazione, da implementare tramite tisane rinfrescanti e centrifugati di frutta e verdura come melone, anguria, cetriolo, pomodori e ortaggi a foglia verde. Ma per proteggere i capelli dal sole, potrebbe essere utile seguire una dieta che includa alimenti particolarmente proteici, come carne e legumi, dato che la fibra capillare è composta fondamentalmente da cheratina.

LEGGI ANCHE: Alimenti ricchi di beta-carotene per aumentare l’abbronzatura

I legumi sono anche ricchi di vitamine del gruppo B, ferro e zinco, composti che riparano la fibra capillare e favoriscono la crescita dei capelli. Per evitare che si assottiglino, fate scorta di spinaci, broccoli, miglio, quinoa, melassa e semi di zucca.

Il miglio può essere utilizzato anche in formato integratore, da assumere una settimana prima di partire e per almeno un mese.

protezione capelli dal sole

L’anguria è un frutto acquoso, ricco di vitamine e sali minerali, che aiuta protezione capelli dal sole perché li mantiene idratati e vitali

È importante ricordare anche che per nutrire i capelli, è necessario alimentarli con cibi ricchi di acidi grassi; sono contenuti nel salmone, nella frutta secca e nei semi.

Protezione capelli dal sole: rimedi

Il melone può anche diventare l’ingrediente di un impacco nutriente. Ne bastano 50 gr, da frullare con 20 gr di olio extravergine di oliva. Il composto così ottenuto, dovrà essere applicato sui capelli bagnati, dopo un leggero shampoo. Lasciatelo agire per almeno 10 minuti, infine, risciacquate.

In spiaggia invece, può essere utile proteggere i capelli dal sole con un filtro vegetale, come il burro di karitè o l’avocado, entrambi nutrono a fondo i capelli e li riparano, senza ungere la cute. Basta scaldare tra le mani una quantità pari a un cucchiaino, da passare dalle radici alle punte.

protezione capelli dal sole

Per la protezione capelli dal sole usate il burro di karitè puro biologico, che forma una pellicola naturale contro i raggi nocivi, grazie al suo contenuto in acidi grassi vegetali

Per ristabilire il pH acido del cuoio capelluto, è sempre importante, dopo l’esposizione al sole, sciacquare i capelli con acqua dolce fredda mescolata a 1-2 cucchiai di aceto di mele. Successivamente, i capelli vanno idratati e curati con un balsamo ecobio a base di camomilla, aloe vera o avena, che oltretutto leniscono e rinfrescano la cute.

Scopri la… Cura del corpo con le piante di Tahiti: tamanu, noni e monoi

E perché non realizzare una maschera ristrutturante a base di henné neutro? Ovvero polvere di Cassia Italica o Cassia Obovata, a cui aggiungere 100 gr di yogurt bianco intero, 2 cucchiai di miele, 1 cucchiaio di aceto di mele, acqua tiepida q.b. e 3-5 gocce di olio essenziale di lavanda. L’henné neutro non rilascia alcuna colorazione ma ridà forza, corpo e lucentezza alla chioma. Le dosi sono per capelli medio/lunghi.

A proteggere i capelli dal sole ci pensano anche l’olio di germe di grano e l’olio di jojoba; versatene un cucchiaino ognuno in una terrina, insieme ad un tuorlo d’uovo, un cucchiaino di miele e uno di cognac. La miscela è molto liquida, perciò va spalmata con un pennello, dopo uno shampoo leggero; infine avvolgete i capelli in un panno umido e lasciateli in posa per 20 minuti.

protezione capelli dal sole

L’henné neutro aiuta la protezione capelli dal sole perché rinforza la chioma e la fa risplendere, calmando le irritazioni della cute e disciplinando l’effetto crespo.

CONOSCI GLI USI DELL’Olio di oliva sui capelli secchi: trattamenti e maschere

Altrettanto efficace è l’olio di cumino nero, estratto dei semi di Nigella sativa, un vero toccasana per capelli deboli, perché contiene acidi grassi essenziali, aminoacidi, sali minerali e vitamine, dunque previene l’invecchiamento fotocellulare e stimola il microcircolo. Versatene un cucchiaino sul palmo della mano e massaggiatevi bene la testa; tenetelo in posa per 10 minuti prima dello shampoo, e risciacquate. Ripetete il trattamento due volte la settimana.

Anche l’olio di monoi è adatto a proteggere i capelli dal sole, come l’olio di macadamia, l’olio di cocco, l’olio di semi di lino e l’olio di argan. Ha virtù emollienti, ed è in grado di rendere i capelli setosi e lucenti.

protezione capelli dal sole

L’equiseto è una pianta dalle innumerevoli virtù. Le tisane aiutano a dimagrire e rasssodare, mentre la tinta madre è ideale per la protezione capelli dal sole

Betulla ed equiseto ridanno vigore ai capelli sottili e sfibrati. L’equiseto va assunto in forma di tintura: 20 gocce per mezzo bicchiere d’acqua, da assumere 2 volte al giorno, lontano dai pasti, per almeno due mesi; mentre della betulla si usa il macerato glicerico: 70 gocce, una volta al giorno, un quarto d’ora prima di fare colazione.

Volendo, potete affidarvi anche ai prodotti specifici della cosmesi ecobio, che spesso si arricchiscono di composti naturali antiossidanti, come la vitamina E, e di filtri fotostabili.

Potrebbero interessarti anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *