Gazpacho andaluso: ricetta ed ingredienti

di Elle del 8 dicembre 2016

Oggi vi proponiamo la ricetta del gazpacho, un piatto freddo tipico della tradizione spagnola, andalusa in particolar modo.

Il gazpacho è una pietanza ottima da gustare con le calde giornate estive, dato il suo sapore fresco e rigenerante ed è molto adatta per vegetariani e vegani. Originario del sud della Spagna, è un piatto le cui radici risalgono al periodo romano. Si tratta di una zuppa fredda a base di verdure, che può essere servita in diverse varianti.

5 su 1 voto
Preparazione 25 minuti
Tempo totale 25 minuti
Dosi per 4 persone
Calorie 61 kcal

Ingredienti per Gazpacho andaluso: la ricetta facile e alcune varianti

  • 5 di pomodori insalatari
  • 1 di peperone rosso
  • 1/2 di cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 di avocado maturo
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 pizzico di sale
  • 2 di cetrioli

Preparazione

  1. Nella preparazione della ricetta del gazpacho si comincia dai pomodori, che vanno lavati, pelati e tagliati a grossi pezzi. Consiglio: praticate un taglio a croce e tuffateli per alcuni minuti nell'acqua bollente, per pelarli facilmente.

  2. Una volta preparati i pomodori mondate il peperone e i cetrioli. Pulite la cipolla e e togliete la buccia e il seme dell'avocado.

  3. Mettete in frigorifero e fate riposare 1 ora. La ricetta del gazpacho è dunque facilissima e questa zuppa si serve solitamente fredda, con l'aggiunta finale di un filo d'olio extra-vergine d'oliva. Nella versione classica, gli spagnoli aggiungono anche una fettina di uovo bollito.

Suggerimento: il piatto può essere arricchito con un trito di olive, oppure essere reso più sostanzioso con l’aggiunta di un paio di fette di pan carré tritato.

gazpacho

Gazpacho Andaluso: un piatto tipico della cucina spagnola, molto facile da preparare ed adatto in particolare nella stagione estiva

Tuttavia, non esiste una sola ricetta di gazpacho. Nato come piatto umile (la tradizione vuole che fosse una zuppa di acqua e cipolle per i rematori delle galee romane), si adatta agli ingredienti di volta in volta disponibili.

Alcune varianti di Gazpacho da provare

  • Gazpacho al cetriolo: possiamo sostituire – nella ricetta sopra – 2 pomodori con altri 2 cetrioli, se questa verdura vi piace. Unica avvertenza, tagliate a fette sottili i cetrioli e salateli, per fare in modo che perdano un po’ di acqua (che dovrete scolare), prima di unirli al composto. Altrimenti verrà davvero troppo liquido.
  • Gazpacho alla zucca: aggiungiamo alla ricetta di base circa 600 grammi di polpa di zucca cotta al vapore e ridotta in crema. Una volta raffreddata, unitela ai pomodori, cipolla e aglio e frullate il tutto assieme.
  • Gazpacho alle mandorle: aggiungiamo al composto da frullare circa 50 grammi di mandorle finemente tritate. Usiamo una cipolla rossa per dare ancora più sapore al gazpacho.
  • Gazpacho alla frutta: in rete troverete diverse varianti di Gazpacho con melone, mango, uva, anguria, pesche… Non è che siano proprio versioni genuine di questo piatto, in verità sono più delle “americanate” che poco hanno a che vedere col piatto originale, ma perché non sperimentare ogni tanto? Ecco qui un esempio abbastanza emblematico.

Immagini via Shutterstock

Se vi interessano altre ricette vegetariane e ricette vegane salate, ecco qui una piccola selezione:

{ 1 comment… read it below or add one }

I fregoli dicembre 8, 2016 alle 12:04 pm

Quanti bei ricordi di vacanza in Costa del Sol…….

Rispondi

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *