L’assunzione del Lapacho è sconsigliato alle donne in gravidanza e allattamento e a tutti i soggetti sottoposti a terapie che prevedono l’assunzione di farmaci anticoagulanti o aspirine. Per le dosi da assumere fare sempre riferimento indicazioni riportate sulle confezioni, oppure chiedere consiglio all’erborista o medico di fiducia.

Gli effetti collaterali connessi all’assunzione degli estratti di questa pianta sono rari e si palesano sopratutto a livello gastrointestinale in caso di sovra dosaggio.

Vediamo anche cosa si può trovare online: