Come lavare piumoni e coperte in casa naturalmente

by Erika Facciolla on 23 aprile 2016

In tema di pulizie primaverili, vediamo come lavare piumoni e coperte in casa in modo naturale prima di metterli da parte nell’armadio per qualche mesetto…

Lavare piumoni e coperte è un’operazione piuttosto faticosa ma necessaria che si impone con l’arrivo della bella stagione e il cambio della biancheria da letto. Le coperte che abbiamo utilizzato per tutto l’inverno, infatti, devono essere riposte negli armadi per qualche mese, ben pulite, sanificate e protette dalla polvere.

Anche se lavare piumoni e coperte può sembrare difficile sopratutto per via dei volumi notevoli e dell’ingombro, non è detto che si debba per forza ricorrere alla lavanderia per ottenere risultati soddisfacenti (a caro prezzo!). A volte basta disporre di una vasca da bagno o di una lavatrice con carico massimo di 5 kg per lavare i piumoni e le coperte a una piazza. Per le coperte matrimoniali, invece, ricordate che avrete bisogno di una lavatrice con carico massimo almeno di 7 kg.

lavare piumoni e coperte

Potete lavare piumoni e coperte in casa se avete una lavatrice fino a 7 kg di carico

Sai come… Combattere gli acari?

In ogni caso, prima di procedere al lavaggio, ricordate di battere le coperte per eliminare la polvere accumulata nei tessuti.

Come lavare piumoni e coperte in lavatrice

Prima di procedere al lavaggio ricordate di battere col battipanni le coperte per eliminare la polvere accumulata nei tessuti ma non fatelo con i piumoni. Piuttosto sprimacciateli a mano.
Poi impostate un lavaggio delicato (anche per fibre sintetiche andrà bene) ad acqua freddanon dovete superare mai i 30° di temperatura. Evitate anche l’uso di ammorbidenti tradizionali, ma preferite quelli ecologici oppure 1 bicchiere di aceto nella vaschetta dell’ammorbidente.

Anche la centrifuga è importante, programmatela ad almeno 900 giri, in modo da eliminare quanta più acqua possibile dal piumone; nel caso di coperte di lana utilizzate il programma specifico per evitare di non infeltrirne la fibra. Introducete il piumone in lavatrice piegandolo su se stesso così da evitare di sciupare piume, imbottitura e tessuto. Non usate candeggi a base di cloro.
Per eliminare bene tutti i residui di detersivo potete anche ripetere la fase di risciacquo.

shutterstock_26456860

Per lavare piumoni e coperte in casa basta anche una vasca da bagno, purché si utilizzi un sapone delicato come quello di Marsiglia.

Appena terminato il ciclo di lavaggio, estraete il piumone dal cestello e sprimacciatelo a mano. Stendetelo orizzontalmente per tutta la sua larghezza all’aperto, evitando i raggi diretti del sole che potrebbero sbiadire i colori e rovinare l’imbottitura di piume per l’eccessivo calore. Evitate anche la formazione di grinze e stropicciature e ricordate di girare il piumone e scuoterlo ad intervalli regolari di 1-2 ore in modo da prevenire la formazione di accumuli di piuma e agevolare l’asciugatura in modo uniforme.

Una volta asciutto, riponete il piumone ben ripiegato nell’armadio, inserendolo in una borsa in stoffa per indumenti in modo da proteggerlo dalla polvere ma farlo respirare. Le coperte possono anche essere conservate in buste di plastica sottovuoto per far più spazio nell’armadio.

Leggi anche: Come pulire il materasso con metodi naturali

Come lavare piumoni e coperte a mano

Se non disponete di una lavatrice adatta al lavaggio di capi ingombranti come piumoni e coperte, la soluzione è lavarli a mano, meglio nella vasca da bagno che vi agevolerà nelle operazioni. Opzione sicuramente più faticosa, ma di certo preferibile alla lavanderia per chi vuole risparmiare e far da sé. Sul piumone non passate il battipanni che danneggerebbe le piume, passatelo solo sulle coperte per eliminare la polvere residua; se ci fossero peli di animale o pelucchi, eliminateli con il rullo adesivo.

lavare piumoni e coperte

Se la lavatrice è troppo piccola per lavare piumoni e coperte in casa la soluzione è lavarli a mano, meglio nella vasca da bagno

Nel caso in cui le vostre coperte presentino macchie ostinate, ricordate di pre-trattare con uno smacchiatore – solo se l’etichetta non lo vieta – che potrete realizzare anche in casa con semplici ingredienti:

  • 1/2 tazza di acqua
  • 1/2 tazza di ammoniaca
  • 1/2 tazza di aceto di vino bianco
  • 1/2 tazza di sapone liquido

Riempite la vasca da bagno con acqua tiepida, aggiungete del sapone liquido neutro e lasciate le coperte in ammollo per almeno 4 ore. Ricordate di non mescolare coperte chiare e scure e risciacquate bene, anche fino a 7 volte! L’acqua di risciacquo deve uscire limpida e priva di residui di sapone. Strizzate bene e stendete ad asciugare all’aria aperta, meglio se in una giornata calda, ma senza esporre alla luce diretta del sole.

Sai come… fare uno smacchiatore ecologico?

Come lavare i piumoni e le coperte di lana

Se la coperta da lavare è di lana, prima di passare al lavaggio converrà eliminare peluria e pelucchi con un rullo o spazzola, sbattere bene la coperta all’aria aperta per togliere la polvere e lavarla a mano o in lavatrice, con un programma aposito per capi delicati (a 30°) utilizzando un detergente liquido per delicati e separata dai capi colorati. Per il lavaggio a mano procedete in acqua fredda in una bacinella o nella vasca da bagno, lasciandola in ammollo per tutta la notte. Stendete la coperta in posizione orizzontale, fate asciugare e riponetela nell’armadio. Un accorgimento altrettanto utile può essere quello di mettere un anti-tarme nell’armadio in modo da proteggere il capo da sgraditi ospiti…

Se la nostra guida su come lavare i piumoni e le coperte in casa vi è sembrata pratica ed utile, qui trovate altre guide utili alla pulizia ecologica della vostra casa.

Immagine via Shutterstock.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *