Le 5 migliori fattorie urbane sul tetto

di Martina Pugno del 27 gennaio 2014

Cibo biologico, chilometro zero, autoproduzione: si tratta di parole che si sentono ripetere sempre più spesso e riflettono il crescente interesse alla qualità e all’impatto ambientale delle abitudini quotidiane delle persone, a cominciare da ciò che arriva a tavola.

GUARDA LE FOTO DELLE 5 PIU’ GRANDI FATTORIE URBANE DEL MONDO!

Guarda le foto

Negli ultimi anni, una crescente attenzione è stata rivolta a queste tematiche, non solo in modo teorico, ma anche dal punto di vista pratico: aumentano le persone che scelgono di coltivare un piccolo orto per rispondere almeno parzialmente alle esigenze alimentari della famiglia.

Convertire uno spazio verde in un orto è semplice, per chi ha del terreno a disposizione, ma neppure vivere in città costituisce un ostacolo insormontabile, come dimostra la crescente diffusione di orti urbani o sospesi, sempre più integrati nell’architettura cittadina.

Ecco cinque ingegnosi esempi tra i più suggestivi al mondo di vere e proprie fattorie realizzate all’interno di grandi metropoli, in spazi ricavati sui tetti di edifici e grattacieli.

LEGGI QUESTI: 

HK Farm, Honk Kong. Primo esempio al mondo di fattoria realizzata e diretta da un creativo, l’artista e designer Michael Leung. L’organizzazione a cui ha dato vita non si occupa solo della HK Farm, ma progetta oggetti di design e offre servizi per le fattorie urbane di tutta Hong Kong.

Brooklyn Grange, New York. Si tratta della più grande fattoria urbana al mondo realizzata su un tetto. Fornisce frutta e verdura alla comunità locale e a numerosi ristoranti della città, aggiungendo ad esse anche uova e miele. La fattoria è visitata ogni anno da centinaia di scolaresche che seguono percorsi e incontri educativi.

Dakkaker, Rotterdam. Un collettivo di architetti è riuscito a creare una fattoria urbana sul tetto di un edificio antico nel centro della città. Realizzata come esperimento pilota durante la Quinta Biennale di Architettura di Rotterdam è tuttora attiva.

SCOPRI ANCHE:

City Farm, Tokyo. Cambiano le culture e cambiano le fattorie urbane e persino in una metropoli come Tokyo sorge un’enorme city farm che ha avviato da alcuni anni la permette la produzione di riso, uova e germogli di soia, in linea con la tradizione alimentare locale. Inevitabilmente, devono essere diverse anche le condizioni di coltivazione, con sistemi che garantiscano la perfetta umidità per il riso.

Lufa Farms, Montreal. Le cose sono state fatte decisamente in grande, invece, per la realizzazione di questa fattoria urbana canadese. E’ un impianto urbano realizzato sul tetto di due storici edifici cittadini in grado di ospitare fino a 40 specie vegetali diverse e di sfruttare al meglio i vantaggi della sua collocazione urbana. Gran parte dell’energia necessaria, infatti, è ricavata proprio dagli edifici ospitanti.

GUARDA LE FOTO DELLE 5 PIU’ GRANDI FATTORIE URBANE DEL MONDO!

Guarda le foto

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *