Le anatre salvate che provano l’acqua per la prima volta nella loro vita

di Claudio Riccardi del 15 gennaio 2013

Dal pericolo di morte alle prime zampate in uno stagno.

Oggi vi raccontiamo una storia conclusa con un lieto fine negli Stati Uniti: la vicenda di 160 anatre, salvate da un allevamento dove giacevano segregate in spazi angusti, sudici, al limite della malnutrizione, e senza uno specchio d’acqua in cui liberamente nuotare.

L’ancora di salvataggio per il gruppo di pennuti è arrivata dalla Woodstock Farm Animal Sanctuary, organizzazione no-profit dello Stato di New York che si occupa di difendere gli animali dai maltrattamenti. Il personale ha dapprima ottenuto il permesso a prelevare le anatre dal tugurio in cui giacevano, poi si è impegnato con amore e dedizione a rimetterle in forma, curando le ferite, guarendo le infezioni, rinvingorendo i simpatici ospiti con una corretta dieta nutrizionale.

Infine è arrivata la prova del nove: far avvicinare gli animali al loro habitat naturale, l’acqua. Come mostra anche il video qui sotto pubblicato, le papere ci hanno messo un po’ per superare una comprensibile diffidenza.

FOCUS – Le altre “prime volte” di animali in video:

Ma a poco a poco, grazie anche alla pazienza del Woodstock team, e a qualche tuffo forzato, tutti gli apprendisti natanti hanno occupato il laghetto, non nascondendo anche un certo entusiasmo.
Come per ringraziare per l’aiuto ricevuto, per il pieno ritorno alla vita.

Davvero un video bellissimo, buona visione!

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *