Eleuterococco: proprietà e utilizzi

di Elle del 20 febbraio 2017

Scopriamo tutte le proprietà e gli utilizzi dell’eleuterococco, una pianta che cresce nella tundra siberiana, ad sempre nota in Russia per le virtù antistress e antidepressive, ma anche come stimolante del desiderio sessuale.

L‘eleuterococco (eleuterococcus senticosus), anche noto come ginseng siberiano, è una pianta perenne spinosa che nasce originariamente nella taiga della Russia nord-orientale e cresce in modo spontaneo nel Nord-Est dell’Asia, in Siberia, Mongolia, Cina, Corea del Sud e Giappone. Presenta dei rami con piccole spine e fiori di colore giallo o violetto, ma la sua particolarità sono le piccole bacche carnose di colore nero venato di rosso.

La scoperta delle proprietà di questa pianta sembra legata al suo impiego come integratore alimentare, destinato a favorire le prestazioni sportive gli atleti dell’ex-URSS, e come supplemento della dieta degli astronauti sovietici durante le missioni spaziali.

Scopri le virtù di queste piante:

Le proprietà dell’eleuterococco

La radice legnosa di eleuterococco è utilizzata in ambito fitoterapeutico per le sue proprietà stimolanti, legate alla presenza di un mix di sostanze, quali gli eleuterosidi, gli steroli, i glucosidi, le cumarine, gli acidi fenolici liberi e le saponine.

Migliora anche le capacità resistenza psicofisiche, allo stress e alla fatica e al freddo, stimola anche le difese immunitarie.

Utilizzi dell’eleuterococco

E’ indicato in caso di astenia e durante la convalescenza e, viste le sue proprietà antivirali e la sua capacità di aumentare le difese immunitarie, è perfetto per le malattie infettive, l’influenza, ed il raffreddore o in situazioni che richiedano di sostenere prestazioni a livello fisico o intellettuale.

All’elevata concentrazione di polisaccaridi, inoltre, è attribuibile l’azione immunomodulante di questa pianta in grado di aumentare il numero dei linfociti T e potenziare l’attività dei globuli bianchi; per tale motivo è indicato per prevenire malattie infettive e sintomi influenzali. Per questo viene utilizzato come coadiuvante nella cura di alcune forme di diabete.

eleuterococco1

 Eleuterococco: controindicazioni

Anche l’eleuterococco ha delle controindicazioni, legate soprattutto al suo utilizzo prolungato (uso suggerito di 2 mesi di trattamento). Può provocare ansia, stati d’insonnia e agitazione, anche palpitazioni e mal di testa. E’ sconsigliato in caso di ipertensione e, come molti rimedi fitoterapici, è meglio non impiegarlo in gravidanza.

Eleuterococco proprietà e utilizzi

La ricetta

Come stimolante si può assumere sotto forma di tintura madre disciogliendo 30-40 gocce in poca acqua da ingerire al risveglio e in tarda mattinata oppure come capsule o compresse di estratto secco di radice (400-800 mg) al mattino a digiuno per cicli di non più di 2 mesi e con pause di 2 settimane.

Potrebbe interessare anche alcuni libri e prodotti a base di eleuterococco:

Soldatt® Eleuterococco
Estratto concentrato di dattero ed eleuterococco naturale fonte di Ferro, Magnesio, Fosforo e Zinco
€ 22.9
Eleutrin
Periodi prolungati di superlavoro, stress, somatizzazione dell’ansia, ma anche allenamenti e preparazione alle gare
€ 14.9001
Immunocel - Protezione
Spray essenziale alchemico per rinforzare le tue difese energetiche
€ 15

{ 2 comments… read them below or add one }

alessandra gennaio 17, 2017 alle 10:26 am

buongiorno,
Mi chiamo Alessandra in questi giorni sto scrivendo un articolo sui benefici dell’Eleuterococco e vorrei sapere se posso usare le 2 vostre immagini (frutto e radice) così da inserirla al suo interno.
L’articolo verrà pubblicato all’interno di due blog e nella mia pagina Fb…
La ringrazio in anticipo
Alessandra Piazza

Rispondi

admin gennaio 22, 2017 alle 5:45 pm

Ciao, noi usiamo immagini di Shutterstock, di cui abbiamo regolarmente acquisito licenza. Non possiamo però cederle / licenziarle a terzi, purtroppo!

Rispondi

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *