Luce solare come posta pneumatica, viaggia nei tubi

di Alessia del 3 febbraio 2013

Se pensavamo di aver visto tutto in materia di illuminazione naturale, l’azienda londinese Sunportal ha messo in dubbio le nostre convinzioni, dimostrando a tutti gli appassionati di design a basso impatto ambientale come la creatività possa spingersi sempre oltre.

Grazie all’ingegno di un team composto da scienziati britannici e coreani, è stata realizzata una nuova tecnologia in grado di dirottare la luce solare a qualsiasi distanza all’interno di un edificio, garantendo, in base a quanto dichiarato, i più alti tassi di trasmissione anche su diverse direzioni.

Il sistema è progettato in modo da poter raccogliere quotidianamente la luce solare su un collettore parabolico, anche in presenza di nuvole. Da lì la luce viene poi dirottata su un concentratore di luce a forma tubolare.

SPECIALE: Sundolier illumina di luce solare gli interni

Grazie ad una rete di lenti, la luce riesce a raggiungere diverse zone dell’edificio e, mediante l’utilizzo dei un’innovativa tecnologia di rivestimento, non vi è alcuna dispersione di calore.

Attualmente Sunportal ha dei concessionari sia in Europa che nel Nord America. Nella Corea del Sud il sistema è stato già installato in un impianto di stoccaggio, un’acciaieria e un sottopassaggio pedonale.

Questa nuova tecnologia sarà in grado di risolvere molti dei limiti degli attuali sistemi di illuminazione naturale, quali l’alto costo di installazione e manutenzione, la ridotta efficienza della trasmissione della luce nonché la ridotta distanza raggiungibile e da ultimo il problema del cielo coperto.

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *