Lunario agricolo per dummies: gennaio

di Erika Facciolla del 2 gennaio 2014

Il tepore autunnale è ormai un lontano ricordo poiché gennaio è già arrivato con tutto il suo pesante fardello carico di gelo, piogge, neve e freddo pungente. Nelle regioni meridionali è tempo di raccogliere i primi agrumi (arance, mandarini, limoni e pompelmi) ma i lavori più intensi si svolgono quasi tutti in semenzaio, nel frutteto e in cantina.

SPECIALE: Coltivare con la luna, come le fasi lunari influenzano l’agricoltura

Durante il mese di gennaio la luna sarà calante dal 1 all’8 e dal 30 al 31 del mese, mentre dal 9 al 24 tornerà a crescere.  Durante i giorni di luna discendente in semenzaio semineremo lattuga e cappuccio e in coltura protetta radicchio e valeriana: evitate comunque di effettuare queste operazioni nei giorni o nei momenti della giornata in cui il freddo è particolarmente intenso.

Anche se la terra è ancora assopita nel suo lungo letargo invernale, è tempo di preparare il terreno per le future coltivazioni primaverili. È necessario, dunque, forare il manto erboso per favorire il drenaggio dell’acqua, concimare con il compost o il letame,  progettare le aiuole, interrare gli spinaci. In cantina si potranno iniziare le operazioni di travaso del vino.

LI CONOSCI? Orto e piante: i lavori da fare a gennaio

I lavori in giardino e nel frutteto, invece, riguardano essenzialmente la potatura degli alberi, delle rose, la lavorazione superficiale del terreno per le future colture,  la manutenzione ordinaria dei vasi e degli attrezzi da lavoro. In questa fase possiamo dedicarci anche alla raccolta e alla selezione di rami e marze da innesto che riporremo in una buchetta riparata.

Quando la luna rientrerà nella sua fase ascendente, potremmo procedere con la raccolta degli ortaggi invernali in campo aperto (cavoli, broccoli, verza, radicchio, cavoletti di Bruxelles, porri), e di quelli in coltura protetta, come rucola e ravanello.

Se il tempo lo permette e il terreno non è troppo gelato, è possibile trapiantare e piantare arbusti in frutteto, rose, piante rampicanti e piante a foglie caduche in giardino. Seminare in vaso o in semenzaio protetto begonie, petunie, salvia, garofano e piante annuali da fiore; basilico melanzane, peperoni e pomodori per quanto riguarda gli ortaggi.

Un ultimo consiglio per chi lavora anche in cantina: imbottigliando in questo periodo il vino sarà frizzantino.

Se ti interessa il tema lunario agricolo, ecco i pezzi pubblicati nei mesi scorsi:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *