Lunario agricolo per dummies: maggio

di Eryeffe del 8 maggio 2013

Maggio è per definizione il mese in cui la primavera raggiunge il suo massimo splendore e il risveglio dellaNatura si palesa con l’esplosione di una fiorente bellezza. Come di consueto, vediamo cosa consiglia il nostro lunario agricolo per quanto riguarda i lavori da eseguire in giardino e nell’orto.

Partendo dal presupposto che maggio è il mese ideale per trapiantare qualsiasi tipo di piantina, è bene sapere che le cure particolari saranno dedicate alla potatura degli alberi da frutto, all’eliminazione da ortaggi e fioriture di germogli e boccioli in eccesso (per consentire uno sviluppo ottimale di frutti e fiori), alla disinfestazione e alla concimazione di piante in vaso e manti erbosi.

SCOPRI ANCHE: Lunario agricolo per dummies: aprile 

La luna sarà calante dal 1° al 9 e dal 26 al 31, mentre tornerà ad essere crescente dall’11 al 24 del mese. Nel periodo di luna decrescente, pertanto, ci dedicheremo alla semina in campo di ortaggi come barbabietola, radicchio e ravanello e delle leguminose (fagioli, fagiolini, piselli). Si può procedere con la pulitura dei pomodori dalla vegetazione superflua e con l’eliminazione delle erbe infestanti dai campi. Gli alberi da frutto come pesco, melo, pero e susino dovranno essere diradati dai frutti più piccoli e malformati.

Per quanto riguarda il giardino e il balcone sarà possibile portare all’esterno le piante da appartamento ed esporle in posizione ben soleggiata, concimarle e prevenire la formazione di afidi o parassiti con un controllo attento e scrupoloso. Il manto erboso dovrà essere concimato con ferro e azoto.

LEGGI: Lunario agricolo per dummies: marzo 

Nel periodo di luna crescente, invece, si potranno comporre le prime aiuole cominciando dalle varietà a fioritura estiva come bocche di leone, zinnie, begonie, tagete e impatiens. Nell’orto trapianteremo cavoli, meloni e pomodori e semineremo all’aperto fagiolini, fagioli, lattuga, zucchine e tutte le verdure da taglio ponderando adeguatamente l’irrigazione in modo da evitare ristagni e marciumi.

In cantina, infine, si procederà alla conclusione dell’imbottigliamento del vino.

VAI ANCHE A VEDERE QUESTO: Lunario agricolo per dummies: febbraio

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *