Lupus eritematoso sistemico: sintomi e come curarlo con metodi naturali

di Elle del 19 maggio 2016

Sappiamo che il lupus eritematoso sistemico è una malattia autoimmune che colpisce soprattutto le donne e per cui non c’è cura, eppure forse non sappiamo che se ne possono alleviare i sintomi con alcuni derivati delle piante e rimedi naturali. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Il lupus eritematoso sistemico rappresenta una malattia cronica autoimmune in cui l’organismo attacca le proprie cellule e tessuti; questa patologia si manifesta soprattutto in individui di sesso femminile e tende a colpire soprattutto il cuore, la pelle (con evidenti eritemi), i polmoni, il fegato, i reni ed il sistema nervoso; anche le articolazioni sono colpite dal lupus tanto da inserire questa malattia tra quelle reumatiche.

Cos’è il lupus eritematoso

l lupus eritematoso sistemico (LES) porta ad una degenerazione progressiva perché il sistema immunitario attacca il tessuto sano, le articolazioni, le cellule e gli organi scambiandoli per ‘nemici’ dell’organismo. Questa eccessiva risposta immunitaria provoca infiammazione e lesioni di diversi tessuti corporei.

Può colpire varie parti del corpo, tra cui le articolazioni, la pelle, i reni, il cuore, i polmoni, i vasi sanguigni, il cervello. Non ci sono ancora spiegazioni sulle cause, sebbene si pensi ad una combinazione di fattori ereditari, ambientali e ormonali. Non è comunque una malattia contagiosa.

Sintomi del lupus

I sintomi variano dal dolore all’affaticamento generalizzato e febbre, a malattie più gravi come la nefrite. Se colpisce la pelle, si possono avere eruzioni cutanee su viso e cuoio capelluto. E’ una malattia che colpisce 5 milioni di persone nel mondo e si contano 2.000 casi ogni anno solo in Italia.


E’ importante sottolineare che ad oggi non esiste cura; si tratta infatti di una condizione permanente che si può mettere sotto controllo grazie a dei farmaci steroidei. I pesanti effetti collaterali dovuti all’uso continuativo di questi farmaci  
(ipertensione, iperglicemia, iperlipidemia, osteoporosi, ipotrofia muscolare, ulcera…)

Colpisce più le donne tra i 20 e i 45 anni, che può insorgere anche in gravidanza e portare a degli aborti spontanei.

lupus eritematoso sistemico

Cos’è il lupus eritematoso sistemico e come curarlo con metodi naturali

Il lupus è una malattia che si può diagnosticare analizzando l’insieme dei sintomi e con test su sangue ed urine che evidenzino degli alti valori di alcune proteine, note come anticorpi anti-nucleo.

Cambaire stile di vita quando si ha il lupus

Non esistendo una cura definitiva per risolvere il lupus eritematoso sistemico, e avendo i farmaci degli effetti collaterali piuttosto pesanti, è possibile supportare il paziente anche con rimedi naturali che, va sottolineato, non sostituiscono in alcun modo le cure farmacologiche prescritte dal medico.

Innanzi tutto è bene osservare un corretto stile di vita:

  • fare esercizio fisico: fare sport in maniera regolare aiuta a prevenire la stanchezza e la rigidità muscolare tipiche del lupus.
  • limitare l’esposizione al sole, è un buon modo per limitare gli effetti del lupus, specie quello che colpisce la pelle, è bene anche proteggersi con occhiali da sole e creme ad alto fattore di protezione
  • non fumare
  • non restare troppo tempo al freddo, perché in chi è affetto dal lupus il freddo limita l’afflusso di sangue alle dita facendo decolorare la pelle più velocemente e portando ad un intorpidimento

Facendo attenzione e modificando alcuni piccoli aspetti della propria vita è possibile continuare a svolgere le consuete attività nonostante si debba convivere con la malattia.

Rimedi naturali per il lupus

Sebbene non esista una cura farmacologica definitiva per il lupus eritematoso sistemico, anche i rimedi naturali possono consentire di affrontare meglio la sintomatologia tipica di questo disturbo. Tra gli ingredienti naturali più utili per rinforzare il sistema immunitario si trovano queste piante.

  • tè verde, caratterizzato da notevoli proprietà terapeutiche. L’assunzione del tè verde è particolarmente consigliata per chi soffre di lupus per la sua azione antinfiammatoria e disintossicante perché contiene polifenoli della catechina. Consente di alleviare i dolori alle articolazioni e agli organi del corpo; è altresì efficace per il suo effetto antiossidante.
  • curcuma. Anche una spezia come la curcuma può rappresentare un valido alleato per contrastare i sintomi di questa malattia; essa, infatti, è nota per le sue proprietà antisettiche, antibatteriche e antinfiammatorie. Grazie al suo principio attivo, la curcumina, questa spezie può essere impiegata in cucina dando beneficio nel ridurre gli stati infiammatori di chi è affetto da lupus erimatoso
  • yucca. Altro ingrediente utile per i pazienti con lupus è la yucca, una pianta efficace nel trattamento di alcuni loro sintomi dolorosi paragonabili all’artrite. Anche la corteccia di salice bianco è un’erba che può ridurre il dolore ed il gonfiore ad articolazioni e muscoli spesso lamentato da questi pazienti
  • corteccia di salice bianco.  Riduce il dolore alle articolazioni e ai muscoli grazie all’azione antinfiammatoria. Funziona come l’aspirina, ma può anche aumentare le probabilità di sanguinamento. Si trova in capsule, tintura, o sotto forma di tè. Va presa dietro consiglio di un erborista qualificato per stabilire il dosaggio.
  • thunder god vine. Conosciuto anche come Tripterygium wilfordii, è usato per il trattamento di lupus e l’artrite reumatoide e la sclerosi multipla. Questa erba è un vitigno che si trova nel sud della Cina usato nella medicina tradizionale cinese da quattro secoli. L’estratto della sua radice sosteniene calma il sistema immunitario, ed allevia l’infiammazione. Tuttavia, questa erba può causare molti effetti collaterali, come eruzioni cutanee, perdita di capelli, infertilità temporanea e nausea.

Questi ingredienti naturali non possono curare il lupus, ma possono alleviare alcuni dei sintomi.

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *