Marmellata di kiwi: ricette ed ingredienti

di Alessia del 10 giugno 2016

Marmellata di kiwi: avete mai pensato di preparare questa marmellata in casa? Ecco la nostra ricetta adatta anche per vegani e vegetariani.

La marmellata di kiwi può essere un’alternativa gustosa e naturale alle solite marmellate, un modo per arricchire le vostre merende e quelle dei vostri figli o per rendere ancora più buone crostate e dolci.

Inoltre il kiwi ha numerose proprietà, per cui avrete la certezza di fare il pieno di vitamine e sali minerali utili per il nostro benessere. Ecco allora due ricette per fare la marmellata di kiwi in casa, con la variante senza zucchero per chi ha problemi di diabete.

Bastano pochissimi ingredienti e un po’ di pazienza per mescolare il composto sui fornelli.

Suggerimento: scoprite tutte le proprietà del kiwi e gli utilizzi in cucina e cosmesi

Marmellata di kiwi: ricetta con lo zucchero

Questa è la ricetta della marmellata di kiwi classica, con lo zucchero grezzo di canna. Vi consigliamo di utilizzare la frutta biologica per essere certi dell’assenza di pesticidi e altre sostanze tossiche per la nostra salute, ma cominciamo subito con elencarvi gli ingredienti necessari.

Ingredienti:

  • 1 kg di kiwi
  • 500 gr di zucchero di canna grezzo
  • mela
  • 1 confezione di pectina
  • 1 limone

Ed ora ecco la preparazione di questa ricetta di marmellata

Togliete la buccia ai kiwi e alla mela, tagliate tutto a piccoli tocchetti e poi versateli in una pentola antiaderente abbastanza capiente. Spremete il succo del limone e cuocete il tutto almeno per 10-15 minuti. A questo punto è necessario eliminare i piccoli semi del kiwi per cui dovrete setacciare il composto utilizzando un colino.

marmellata di kiwi

Ora versate di nuovo tutto nella pentola e aggiungete anche lo zucchero, lasciando cuocere per almeno mezz’ora e mescolando di tanto in tanto. Se volete una marmellata con i pezzi di frutta più consistenti, basterà anche 15 minuti. Togliete dal fuoco e aggiungete la pectina nella dose consigliata dalla confezione.

Suggerimento: la pectina è un additivo naturale al 100%, ricavato da prodotti naturali, innocuo (in pratica è una fibra) è fondamentale come gelificante di una marmellata, che altrimenti  si deve addensare con una cottura prolungata, a scapito del gusto, con una caramellizzazione eccessiva degli zuccheri, e con poca perdita delle vitamine contenute nella frutta, che vengono perse con una cottura prolungata.

Se notate che la purea inizia ad asciugarsi troppo, aggiungete qualche mestolo di acqua calda.Quando avrà terminato la cottura, riempite dei vasetti di vetro che avrete precedentemente sterilizzato in acqua bollente.

Chiudete ermeticamente per evitare la formazione di muffa e fate raffreddare a testa in giù, coprendo con un panno per almeno due giorni.

marmellata di kiwi per la merenda

La marmellata di kiwi è ottima per la merenda.

Marmellata di kiwi senza zucchero

I diabetici, ma anche coloro che vogliono mantenersi in linea senza rinunciare per questo al gusto, possono procedere a fare la marmellata di kiwi senza zucchero. Lo zucchero viene utilizzato per garantire una corretta conservazione, ma possiamo sostituirlo con altri ingredienti.

Ingredienti:

  • 1 kg di kiwi
  • 1 limone
  • 2 cm di radice di zenzero fresco
  • 1 bustina di pectina, addensante naturale per confetture

Preparazione della ricetta: la ricetta è simile alla precedente.

Tagliate i kiwi dopo averli sbucciati, metteteli in una pentola e spremete tutto il succo del limone. Fate cuocere almeno per mezzora poi aggiungete l’addensante naturale, procedendo per gradi fino a quando non avrete ottenuto la consistenza che desiderate.

Grattugiate la radice di zenzero, mescolate il tutto e poi versate nei vasetti di vetro sterilizzati, riempiendo fino all’orlo, e senza lasciare spazio.

marmellata di kiwi

Chiudete con tappi ermetici e lasciate che la marmellata di kiwi si raffreddi con il tappo capovoltoRicordatevi di consumarla entro un paio di mesi perchè i tempi di conservazione sono ridotti a causa dell’assenza dello zucchero. Una volta aperto il vasetto, riponetelo in frigo.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *