Il miele sarà poco e tanti i funghi per colpa del clima

di Luca Scialò del 12 settembre 2014

Questa pazza estate ha provocato scompensi abitativi tanto nel mondo animale quanto in quello vegetale. Se già si parla di un’annata del vino tutt’altro che ottima, pare che il miele sarà poco e tanti i funghi.

La Coldiretti lancia l’allarme: la produzione di miele potrebbe subire un calo fino al 70% al Nord e al Sud; le api sono state costrette a restare ‘nell’alveare’ a causa del maltempo, e non hanno potuto svolgere la propria attività in piena libertà. Mentre al centro si parla di un taglio della produzione, pari a circa il 40%.

SCOPRI LA NOSTRA: Guida alla raccolta dei funghi

Ma per qualcuno che “piange”, c’è sempre qualcun altro che “ride”. Del resto in Natura vige da sempre la regola: mors tua, vita mea. L’unica nota positiva dell’instabilità climatica riguarda gli appassionati di funghi e chi basa la propria attività commerciale su di essi.

POTREBBE PIACERTI:

Sempre la Coldiretti prevede una stagione da record, iniziata in anticipo e con ottimi riscontri negli oltre 10 milioni di boschi che ricoprono circa un terzo della superficie nazionale. Si stima una produzione di circa 30mila tonnellate, con un profitto per l’agroalimentare ed il turismo che supera il miliardo di euro.

funghi

Il miele sarà poco e tanti i funghi per colpa del clima

Dunque, per colpa del clima il miele sarà poco e tanti i funghi, come legge della compensazione.

Ogni tanto qualche bella notizia non fa mai male…

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *