Mini-guida ai fiori da balcone

di Alessia del 29 maggio 2014

Non tutti abbiamo la possibilità di coltivare piante e fiori nel giardino, anzi la maggior parte di noi è costretta ad accontentarsi di fiori da balcone in spazi più o meno angusti.

Ma chi l’ha detto che i fiori da balcone debbano necessariamente ridurre la vostra creatività?

Ecco a voi una breve guida su come rendere il vostro balcone invidiabile!

Innanzitutto valutate bene il grado di esposizione al sole, così da poter scegliere i fiori che possono crescere in quello specifico ambito. Dopodiché armatevi di tutti gli strumenti (palette, terriccio, vasi e sottovasi) e scegliete con cura le vostre piante.

Noi consigliamo di puntare sia su piante sempreverdi, per avere anche nella stagione fredda un balcone pieno di sfumature di verde, sia sulle piante con una ricca fioritura, per creare vere e proprie esplosioni di colore nei periodi più propizi.

Potrete togliervi ogni sfizio, accostando fra loro specie e tonalità differenti per creare composizioni uniche e originali!

Le piante stagionali richiedono cure particolari per cui non dimenticate di aggiungere dello stallatico nelle fioriere e preferite del concime liquido durante l’estate per i vasi già in fiore.

FIORI DA BALCONE, SCOPRI LE ALTRE GUIDE:

Ma quali sono le piante perfette per i balconi? Potremmo farne un elenco lunghissimo, così iniziamo con le più conosciute.

  • Gigli grandiflora. Sono tra le specie a ricca fioritura, tra giugno e agosto coloreranno i vostri balconi e si adattano bene tra arbusti e piante perenni a condizione che non superino i 60-80 cm di altezza. Se le piante perenni dovessero essere più alte allora si consigliano i gladioli che fioriscono da giugno a settembre.
  • Begonie una specie molto colorata e duratura è la begonia tuberhybrida, di cui possiamo trovare in commercio la varietà “Non stop” che fiorisce da giugno a novembre.
  • Dalia da terrazzo garantisce una copertura da luglio a novembre e si adatta sia alle fioriere che ai vasi.
  • Azalea giapponese. Per chi volesse qualcosa di più ricercato può osare con questa pianta ad alberello che mette i fiori tra aprile e maggio. Non confondetela con la classica azalea dai fiori rosa, una pianta che ha bisogno di raggi durante il periodo primaverile, ma che va posta al riparo non appena sopraggiunge l’estate.
  • Primule e violette sono note per i loro fiori dai colori vivaci, ma nel caso delle violette fate attenzione a non lasciarle troppo esposte ai raggi estivi.
  • Nasturzio è adatto per chi ama i colori accesi: la fioritura varia dal giallo al rosso, passando per le varie sfumature arancio.
  • Ortensie sono ottime per chi vuole  garantirsi una pianta che sopravviva per tutto l’anno, così come i gerani che vi faranno compagnia da marzo fino alla fine dell’estate e sono davvero semplici da curare.
  • Gelsomino rampicante. Per chi ama decorare le pareti questo è il rampicante migliore, anche nella varietà del ricospermum jasminoides, il falso gelsomino, che ama il sole diretto e a maggio ha dei profumati fiori bianchi.
  • Lobelia. E’ adatta per essere appesa e ha un bellissimo ‘effetto ”cascata’ di fiori per abbelliranno il nostro balcone.

Alcune specie sopravvivono fino al mese di novembre e tra queste vi ricordiamo la begonia nella varietà crispa marginata, la verbena, i gerani pendenti tirolesi, detti anche gerani edera (pelargonium peltatum) e la più esotica petunia calibrachoa, che fiorisce molto rapidamente.

Tra le piante a foglia verde e d’accompagnamento vi segnaliamo invece tre specie adatte sia ad un balcone assolato che a mezz’ombra: l’edera variegata, la cineraria maritima e il carex variegato.

Infine una delle nostre piante perferite, la lavanda! Eccovi come coltivare la lavanda in vaso.

E adesso via alla creatività!

Per maggiori approfondimenti:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *