MoFFe 2013, dal 15 giugno torna il Monnezza Film Festival

di Claudia Raganà del 2 luglio 2013

Giunto alla sua quinta edizione, il MoFFe (alias Monnezza Film Festival) è il cineforum itinerante che si svolge tra piccoli e sconosciuti borghi dei Comuni dell’Altamarca Trevigiana.

La rassegna cinematografica, partita il 15 giugno, prevede la proiezione di una selezione di pellicole d’autore e documentari di giovani registi italiani ed esteri; tra i temi trattati, spiccano l’ecologia, l’ambiente, la salute ed i nuovi stili di vita. Organizzatore del festival, l’associazione AriaNova.

In questi 5 anni l’iniziativa si è diffusa in modo capillare, estendendosi dal Comune di Pederobba ai paesi limitrofi e raccontando di un ambiente deturpato e sfruttato dal progresso e dalle logiche del profitto, a scapito della necessaria tutela per la sua conservazione. Non si vuole puntare l’accento solo sugli aspetti negativi, ma anche su possibili soluzioni e rimedi, su pratiche virtuose messe in atto da uomini e donne che puntano a creare un futuro più sostenibile.

Le location scelte per le proiezioni sono cortili e piazze paesane, ma anche prati e luoghi messi a disposizione dalle famiglie stesse.
Il MoFFe percorrerà la penisola da Nord a Sud, andando a presentare storie di sfruttamento del territorio e del lavoro, emergenze ambientali e umanitarie, ma proporrà anche modelli di sostenibilità e di ritorno a vecchie pratiche, come la coltivazione della terra da parte delle nuove generazioni di Contadini 2.0.

Inoltre, tra le numerose iniziative collaterali alla proiezione cinematografica, troviamo:

– Spettacoli teatrali: il 12 luglio va in scena “La Scelta”, uno spaccato della guerra in Bosnia. Il 21 luglio sarà la volta di Vajont, in occasione del cinquantesimo anniversario del disastro.

– ECOinvolGente, una giornata dedicata alla presentazione e alla conoscenza delle attività sostenibili (agricoltura, produzione, riciclo e riuso di materiali), con momenti di dibattito, dimostrazioni pratiche e laboratori per i più piccoli.

– MoFFeLab, laboratorio di cinema documentario, con l’obiettivo di raccontare e far conoscere i luoghi che fanno da sfondo al Festival e ne accolgono le numerose iniziative. Tra gli obiettivi del laboratorio, l’approfondimento delle tecniche di costruzione dell’audiovisivo finale (ricerca, narrazione e produzione).

– MoFFe Kids, il cinema si racconta ai bambini attraverso le macchine del pre-cinema. Oltre al laboratorio cinema, sono previste anche attività di riciclo creativo.

Il MoFFe 2013 è gemellato al festival cinematografico di Riace, attivo nella sensibilizzazione della popolazione sulle tematiche socio-ambientali locali e nazionali. Un gemellaggio che sta a simboleggiare un’unione territoriale, nello spirito della conservazione del nostro prezioso e ricco territorio.

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *