Nasce Shbang, “La tua borsa per le mie scarpe”: il baratto online solo per donne!

di Salvo del 8 marzo 2014

E’ da pochi giorni online www.shbang.it, un sito tutto al femminile, che mira a mettere in contatto utenti da tutta Italia per promuovere e divulgare la filosofia dello “Swapping” e creare una vera e propria community.
Lo “Swapping” (letteralmente “scambio”) è nato in America diversi anni fa, nei salotti di Manhattan e Hollywood, dove modelle e attrici si incontravano per scambiarsi i propri vestiti, scarpe e accessori: un’abitudine che si è estesa anche ad altri contesti e che è diventata una norma di concreto comportamento anti-spreco.

SPECIALE: Swap-o-matic ovvero la macchina per barattare le cose

Il nome (shbang) non è casuale, ma racchiude le parole “Shoe” (scarpa), “Bag” (borsa) e va anche a riprendere la parola Shabang (riconosciuta con il simbolo “#”, chiamata in informatica anche hashbang o hashpling, e più comunemente usato sui social network come hashtag).

L’idea è nata quasi per gioco ad opera di un gruppo di amici, partendo da un’intuizione molto semplice: internet può aiutare a ridare utilità a quell’acquisto sbagliato, non solo per chi l’ha comprato, ma anche per chi da qualche altra parte d’Italia lo sta cercando.

Dai risultati di un sondaggio effettuato dallo staff di Shbang.it (su quasi 1000 donne di tutta Italia, in un età compresa tra i 20 e i 55 anni), è emerso infatti che oltre il 70% delle intervistate dichiara di avere tra le proprie cose, almeno una borsa o un paio di scarpe in ottime condizioni, che non usa mai e che scambierebbe volentieri.
Dunque, in un momento di crisi sia economica che etica, Shbang.it vuole cercare di essere una risposta al dilagante consumismo che ci porta, troppo spesso, a comprare cose di cui non abbiamo bisogno e una soluzione per rivalutare i suddetti accessori, inutilizzati, che sicuramente potrebbero rivelarsi utili ad altre utenti.

Ma quali sono le differenze tra Shbang e altre piattaforme analoghe?

La prima, la più vistosa, è che si tratta di una piattaforma tutta al femminile, che si occupa solo ed unicamente di borse e scarpe.

Shbang.it

Il logo di Shbang.it

Inoltre Shbang cerca di tutelare al meglio chi vuole effettuare uno scambio, mettendo qualche paletto in più, ma cercando di fare da garante sugli scambi e valutando sempre la qualità dell’oggetto inserito: si cerca di arginare gli sprechi, ma non far barattare cose rotte o troppo vecchie. Dunque meglio qualche foto e qualche controllo in più che degli articoli non idonei nelle vetrine.

Un’altra differenza è l’accordo con alcuni corrieri, le utenti non dovranno preoccuparsi di dove andare per spedire il pacco, sarà possibile fare tutto senza uscire mai dal nostro sito e scegliendo qualsiasi tipo di destinazione su suolo italiano.

SCOPRI ANCHE: Truck sharing: come condividere il camion e spedire merce con basso impatto ambientale

L’iscrizione è gratuita, tutti le “swapper” dovranno creare un loro profilo con una specifica attenzione al tipo di piede e ai propri gusti, gli oggetti da inserire sono borse e scarpe di tutti i modelli e tipi. L’unico vero obbligo per la “swapper” è quello di proporre nella propria vetrina oggetti di qualità, non saranno infatti accettati oggetti consumati o in cattivo stato e per questo motivo più foto saranno caricate dall’utente, maggiore sarà l’affidabilità dello stesso.
L’unico costo da affrontare in caso di scambio, è quello della spedizione, che sarà totalmente a carico degli utenti.

E allora, che aspettate a provare? 😉

Forse ti potrebbe interessare anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *