Un orto urbano nasce al posto del giardino

di Erika Facciolla del 20 febbraio 2014

Prendersi cura di un tappeto erboso può essere gratificante: falciare l’erba, concimare periodicamente per invigorire il manto, annaffiare ogni giorno l’erba e ogni tanto godersi il proprio prato sdraiati a prendere il sole o facendo un bel pic-nic.

Eppure tutto questo alla lunga può risultare noioso e poco ‘produttivo’. Tanto vale, allora, trasformare il giardino in un bell’orto urbano e usare il proprio pollice verde per dedicarsi ad un’attività più faticosa ma infinitamente più utile ed entusiasmante, anche se lo spazio è quello che è.

Un orto urbano al posto del giardino può sembrare una scelta eccentrica ed in un certo senso estrema, ma c’è chi l’ha fatto e non senza soddisfazioni…

LEGGI ANCHE:

E questo è esattamente quello che ha fatto il giovane Luke Keegan, che, stanco della monotonia ‘sempreverde’ della sua aiuola, ha imbracciato zappa e badile per trasformare il suo giardinetto fronte-strada in un magnifico orto vegano.

Il risultato?

GIUDICATE VOI STESSI…

Guarda le foto

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *