Panda di nuovo a rischio, tra poco mancherà il bambù

di Erika Facciolla del 13 gennaio 2013

Non c’è pace per i poveri panda del Pianeta che questa volta sono a rischio sopravvivenza per la scarsa presenza di piante di bambù nelle foreste. La principale fonte di cibo di questi erbivori, infatti, rischia di diventare introvabile a causa dei mutamenti climatici indotti dal surriscaldamento globale che – a detta degli esperti – entro la fine del ventunesimo secolo renderà del tutto inospitale il loro habitat naturale.

L’unica possibilità di salvezza, paradossalmente, è che i panda decidano di ‘adattarsi’ e cambiare abitudini alimentari optando per specie vegetali più diffuse e facilmente reperibili. Questa, almeno, è l’opinione dei ricercatori della ‘Michigan State University’ e della cinese  ‘Academy of Sciences’  il cui rapporto è stato pubblicato recentemente su Nature Climate Change.

Leggi anche:

Durante la loro indagine, gli esperti hanno messo a punto un modello virtuale capace di prevedere e simulare gli effetti dei cambiamenti climatici sulla natura nei prossimi anni, in particolare sulle specie di bambù  più comuni nelle foreste della Cina Orientale, più precisamente nella zona delle montagne Qinling dove attualmente dimora una popolazione di 275 panda selvatici.

E nonostante i numerosi sforzi profusi dalle autorità cinesi per salvaguardare i mammiferi e il loro habitat naturale, se il bambù scomparisse la sopravvivenza dei panda sarebbe appesa ad un filo.  La soluzione più ovvia sarebbe quella di attivare un ciclo produttivo di bambù per sopperire ad un’eventuale penuria di cibo, ma la pianta si riproduce ogni 30-35 anni e non è in grado di adattarsi facilmente ai cambiamenti climatici in corso.

La minaccia, dunque, è concreta e non riguarda solo i panda, ma anche tutte le specie animali che vivono e si nutrono di questa pianta così fondamentale per il complesso ecosistema di cui è parte.

SPECIALE DEI PIU’ BEI VIDEO SUI PANDA:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *