Papaya benefici e controindicazioni: tutte le proprietà

di Stefania Luccarini del 19 novembre 2016

Scopriamo tutto della papaya, benefici e controindicazioni per utilizzare questo frutto tropicale al meglio e godere delle sue numerose virtù.

Sono note della papaya benefici e controindicazioni che fanno di questa pianta (carica papaya) appartenente alla famiglia delle Caricacee, un vero e proprio concentrato di energia.

E’ un frutto originario delle zone tropicali americane, caratterizzato dalle foglie grandi e dai frutti a forma di bacca oblunga. Quest’ultimi presentano una buccia verde – giallastra e piccoli semi interni mucillaginosi mentre la polpa è di colore arancione, dolce e succosa.

Da un punto di vista energetico, il frutto contiene circa 35-40 Kcal per etto apportando carboidrati per la maggior parte sotto forma di zuccheri semplici, proteine  e grassi in quantità trascurabili mentre da un punto di vista nutrizionale è un autentico elisir di benessere.

Papaya: la storia

Già nel 1519, le popolazioni azteche erano solite offrire agli esploratori spagnoli la papaya per aiutarli a digerire il troppo cibo ingerito durante i lauti banchetti.

Infatti, Colombo, Vasco de Gama e Magellano, riferiscono di questo frutto simile al melone esaltandone le proprietà digestive e l’efficacia, grazie all’elevato contenuto di vitamina C,  per combattere lo scorbuto in occasione dei lunghi viaggi.

papaya

Papaya:le proprietà

La polpa è ricchissima di enzimi proteolitici, tra cui spicca la papainain grado di scindere le proteine alimentari in semplici aminoacidi, favorendo i processi digestivi, ma elevate sono anche quantità di vitamina C, in dosi maggiori rispetto a kiwi e arance, di caroteni e provitamina A. Questi ultimi, indispensabili per mantenere in salute il tratto urinario, i polmoni, l’apparato digerente e il derma.

In particolare, è degna di nota la ricchezza in antiossidanti come selenio e flavonoidi in grado di rinforzare il sistema immunitario, proteggere dai tumori e combattere i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare.

I flavonoidi inoltre, assicurano lo smaltimento di tossine e favoriscono il benessere dell’apparato circolatorio.

Degna di nota è anche l’elevata disponibilità di sali minerali in particolare potassio, magnesio e calcio utili soprattutto per il benessere dell’apparato osteo-articolare.

Infine, la papaya presenta una notevole proprietà alcalinizzante in grado di ristabilire l’equilibrio acido – base spesso scompensato da un’iperacidità dovuta a diete carenti di frutta e verdura fresche.

papaya benefici e controindicazioni

Controindicazioni della papaya

In alcuni Paesi asiatici si utilizzano i semi di papaya come contraccettivo naturale, tuttavia bisogna stare attenti perché l’uso prolungato dei semi può portare a infertilità maschile, per fortuna reversibile.

Anche le donne in gravidanza devono stare attente al consumo di papaya, perché il frutto acerbo contiene della papeina, sostanza ricca di proprietà digestive ma che può indurre contrazioni uterine.

Attenzione anche al lattice contenuto nella scorza, gli allergici devono sapere che può provocare reazioni.

Papaya fermentata

Già di per sé, come la Natura ce la offre, la papaya è ricca di preziose proprietà. Tuttavia, ne esiste una versione “potenziata” che è possibile reperire sotto forma di integratore ed è in grado di apportare ulteriori benefici all’organismo: la papaya fermentata.

E’ un integratore naturale ottenuto appunto mediante un processo di fermentazione  in grado di sviluppare al massimo le potenzialità enzimatiche e la disponibilità dei principi attivi del frutto.

Il prodotto che si ricava, diventa totalmente assimilabile da tutti e per tutte le fasce d’età. Oggi è un integratore molto utilizzato soprattutto per contrastare l’insorgere o l’aggravarsi di malattie degenerative come il morbo di Parkinson.

Ti potrebbe interessare questi superfrutti:

Papaya come riconoscere se è matura

E’ facilmente reperibile tutto l’anno, ma viste le sue proprietà, è utile consumarla soprattutto nella stagione fredda quando è necessario supportare l’efficienza del sistema immunitario.

Se avete intenzione di consumarla lo stesso giorno scegliete frutti dalla buccia giallo-arancia, morbidi al tatto; se invece l’acquistate con la buccia ancora verde e piuttosto soda, lasciatela maturare per un paio di giorni.

papaya

Come conservare la papaya

Potete accelerare il processo di maturazione mettendola in un sacchetto di carta insieme ad una banana ma in tal caso, sappiate che non svilupperà tutta la sua dolcezza.

Spesso sulla buccia si possono notare punti neri che comunque non sono indice di marciume o eccessiva maturazione. Evitate invece di acquistare frutti troppo morbidi e ammaccati.  Il frutto già maturo va conservato in frigo e consumato a breve.

E allora, siete pronti per una scorpacciata di papaya?

Provate anche questi libri che ne parlano e questi prodotti a base di papaya:

Superfoods - Libro
Il cibo è la medicina del futuro
€ 16.5
Dacarica - Olio di Papaia
Olio di Papaia rigenerante anti-età e contro il rilassamento cutaneo
€ 11.9
Dacarica - Bevanda di Papaia in Linfa di Betulla
Utile in stati di debolezza e di affaticamento fisico e mentale, ha un forte potere digestivo
€ 23
Il Grande Libro della Papaya - Libro
Dall’analisi scientifica alle riflessioni olistiche: viaggio alla scoperta di un frutto straordinario
€ 20
Composta di Papaya
Con succo di mela
€ 4.05
Bevanda alla Papaya Fermentata
€ 19.998
Papaya Secca Bio
€ 13.6
Succo Aloe & Papaya
Senza conservanti
€ 15

Eccovi altri frutti della salute tropicali e altre spezie da scoprire:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *