Parchi più belli del mondo: la nostra guida completa

di Claudia Raganà del 8 maggio 2014

L’estate si avvicina rapidamente e siete indecisi su dove andare in viaggio? Proviamo a scoprire insieme quali meraviglie ci riserva la Natura, con l’elenco di quello che possiamo considerare i parchi più belli del mondo.

Potrebbero diventare la vostra prossima meta di vacanze o, semplicemente, che potrete gustarvi semplicemente dal pc di casa vostra. Oramai quasi ogni paese ha almeno un’area eletta Parco Nazionale: l’obiettivo è senz’altro quello di preservarne le caratteristiche incontaminate, l’equilibrio floreale e faunistico e proteggerla dal cosiddetto “progresso”, che continua ad erodere terre alla natura, mettendo in seria difficoltà la nostra stessa sopravvivenza di specie.

GUARDA ANCHE QUESTI ARTICOLI:

Alcune aree protette sono semplicemente funzionali, magari non regalano grandi emozioni alla vista, benchè abbiano un ruolo fondamentale nell’ecosistema della zona. Ma esistono dei parchi, i cui panorami “semplicemente” tolgono il fiato. Vediamo insieme allora la nostra selezione dei parchi più belli del mondo.

I parchi più belli del mondo, la selezione di TuttoGreen.it

1. PARCO DI SNOWDONIA (GALLES)
Sull’omonimo monte Snowdon si estende questa area protetta, un mix di rocce, alberi, laghi e fiumi, perfetto scenario per cogliere splendide fotografie. Anche l’uomo ha lasciato un’impronta, in tempi meno moderni, che si è saggiamente amalgamata al contesto: è infatti possibile scovare numerosi castelli ai margini del parco. Dichiarato Area Nazionale Protetta nel 1951, il parco si estende fino alla costa, in un’area di oltre 2.000 kmq ed è il terzo parco nazionale del Regno Unito. Un’altra sua caratteristica sono le numerose storie e leggende tramandate nel corso dei secoli, che rendono la sua visita ancora più eccitante.

Snowdonia NP

PARCO DI SNOWDONIA

2. GRAND CANYON (USA)
Chi non conosce questa meraviglia della Natura, che è stata set di numerosi film e meta di turismo da ogni parte del mondo? Il Grand Canyon, lo dice il nome stesso, è il canyon più grande al mondo, si trova in Arizona ed è stato scavato e modellato nel corso dei secoli dal fiume Colorado, che lo attraversa. Sono numerose le attività che possono svolgersi in quest’area, dalle passeggiate in mountain bike alle arrampicate, passando per il rafting. Il parco, vasto quasi 5.000 kmq, è anche sito di numerose specie di animali e di varietà di piante endemiche.

Grand Canyon

GRAND CANYON

3. KRUGER NATIONAL PARK (SUDAFRICA)
Il Kruger è uno dei parchi più grandi e copre un’area di quasi 20.000 kmq. Si trova nel nordest del Sudafrica. Ospita un numero impressionante di animali africani, inclusi i big five ed è a buon diritto nella nostra selezione dei parchi più belli del mondo. Esistono numerosi punti di avvistamento degli animali all’interno del parco, così come una rete stradale che consente di esplorare l’area e di vedere i suoi abitanti più da vicino, pur preservandone il loro stato libero.
E’ possibile soggiornare in lodge o campeggi; quest’ultima soluzione, essendo la più economica, è di gran lunga utilizzata da giovani turisti e backpacker, anche perché non si necessita di permessi speciali. I safari (altrimenti detti “game drive“) possono avvenire sia durante il giorno che durante la notte, per consentire ai turisti di vedere gli animali in attività, specialmente durante la caccia.

parchi più belli del mondo

KRUGER NATIONAL PARK

4. DEOSAI NATIONAL PARK (PAKISTAN)
Non tutti sanno che il Pakistan possiede questo gioiello all’interno del suo territorio. Il Deosai National Park è famoso per i suoi fiori incredibili, che ogni Primavera regalano degli spettacoli emozionanti. Il parco si trasforma in un tappeto colorato, che attira numerose specie di altrettanto colorate farfalle. Benchè la primavera sia la stagione più interessante, il parco è bello da visitare durante tutto l’anno. Un’altra sua particolarità sono gli spettacolari altipiani, tra i più alti al mondo.
Il Deosai venne dichiarato area protetta nel 1993, per consentire di preservare l’ecosistema e la vita dell’orso bruno himalayano, che abita queste zone. Malgrado queste ed altre misure di conservazione messe a punto dal governo pakistano, l’orso bruno resta una specie a rischio di estinzione.

deosai_national_park

DEOSAI NATIONAL PARK

5. KAKADU NATIONAL PARK (AUSTRALIA, TERRITORI DEL NORD)
Ci troviamo in territorio sacro per gli aborigeni d’Australia, nella zona nord del paese, dal clima umido e tropicale. Il Kakadu National Park, oltre a possedere una spettacolare vegetazione pluviale, è anche il cuore delle millenarie pitture rupestri aborigene. La fauna del parco è molto ricca e l’abitante più blasonato e impressionante è senza dubbio il coccodrillo di acqua salata, la specie di coccodrillo più grande al mondo. Oltre 1.700 specie di piante trovano il loro habitat in questa zona.

Kakadu-National-Park

KAKADU NATIONAL PARK

6. PARCO DI HORTOBAGY (UNGHERIA)
Hortobagy è stata la prima area ad essere nominata parco nazionale in Ungheria, nel 1973. In questa zona vivono colonie di cavalli allo stato brado, oltre a più di 340 specie di volatili, alcune di esse a rischio di estinzione. Quest’area è considerata il paradiso per i bird watcher, grazie alle numerose specie di uccelli migratori.

hortobagy2

PARCO DI HORTOBAGY

7. LAGHI DI PLITVICE (CROAZIA)
Il Parco Nazionale di Plitvice è a pochi passi da casa nostra ed ha un panorama da togliere il fiato. Il parco comprende 16 laghi, collegati tra loro da ruscelli e cascate, oltre a numerose grotte (alcune di esse visitabili). I laghi sono attorniati da boschi popolati da numerose specie di mammiferi, uccelli, insetti.
I laghi sono formati da due fiumi, il Fiume Bianco e il Fiume Nero. La loro caratteristica è nell’acqua, molto ricca di sali calcarei, che hanno formato nel corso dei secoli degli strati di travertino. E’ proprio questa roccia a dare alle acque questa limpidezza e a tingere i laghi di tonalità azzurre incredibili.  E’ possibile esplorare il parco attraverso i numerosi sentieri, a piedi o in bici, in barca o addirittura attraverso un trenino.

plitvice

La magia di Plitvice, in Croazia

8. PARCO NAZIONALE DI MADAIN SALEY (ARABIA SAUDITA)
Ci troviamo di fronte ad un’area protetta dalle caratteristiche quasi uniche nel suo genere. Anzitutto, il parco di Madain Saley è una distesa di deserto e rocce, ma come ogni deserto che si rispetti, è possibile imbattersi in meravigliose oasi. Qui è sita anche un’antica ed importante necropoli, con più di 100 tombe scolpite nella roccia, risalenti al 500 a.C. e conservate ancora in perfetto stato.

madain saleh

PARCO NAZIONALE DI MADAIN SALEY

9. SAGARMATHA NATIONAL PARK (NEPAL)
Sulle cime più alte del mondo, non poteva mancare un’area eletta parco nazionale. La zona di Sagarmatha racchiude al suo interno numerosi villagi di Sherpa, monasteri buddhisti e alcuni dei più famosi “8.000″, inclusa la regina delle vette, il monte Everest. La presenza di questa catena montuosa, rende il parco particolarmente battuto da coraggiosi escursionisti che, pur consapevoli di mettere a repentaglio la propria vita, decidono ogni anno di scalare le sue cime.

Sagarmatha

SAGARMATHA NATIONAL PARK

10. PARCO DI IGUAZU (ARGENTINA E BRASILE)
Il parco di Iguazu si estende a cavallo tra Argentina e Brasile e comprende sia un’estesa foresta pluviale subtropicale, che le famose Cascate di Iguazu, composte in realtà da centinaia di mini-cascate che si gettano dalle rocce a picco.
E’ possibile avvicinarsi alle cascate con una escursione in barca, oppure osservarle camminando lungo le passerelle che le circondano.
L’area protetta ospita anche una fauna selvatica importante, come scimmie, giaguari, tapiri e caimani.

Iguazu

PARCO DI IGUAZU

Se la descrizione dei parchi più belli del mondo vi è piaciuta, continuiamo a sognare attraverso queste meravigliose immagini.

GUARDA ANCHE LE FOTO DEI PARCHI!

Guarda le foto

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *