Parlare alle piante? Funziona!

di Luca Vivan del 19 ottobre 2013

Parlare alle piante per migliorarne la crescita e il loro benessere sembrava una pratica bizzarra o un atto di estrema gentilezza di qualche persona dal pollice verde nei confronti delle proprie “creature”. Un agenzia di comunicazione degli Stati Uniti e il Museo di Scienze Naturali di Denver invece l’hanno presa sul serio e la stanno testando utilizzando Twitter.

Iscrivendosi via internet al progetto, ogni utente del famoso social network può inviare un tweet su qualsiasi argomento desidera: con una tecnologia creata appositamente il breve messaggio sarà letto alla pianta.

LO CONOSCI? Drin, sono la pianta, ho sete! Con Botanicalls le piante ci chiamano! 

L’esperimento è collegato alla nuova mostra allestita al Museo di Denver, aperta dal 10 ottobre 2013 al 6 gennaio 2014 sembra un ottimo espediente per fare pubblicità all’evento, utilizzando i social media, che negli Stati Uniti riscontrano maggiore successo rispetto all’Italia. In ogni caso, rivolgersi alle piante, specialmente con gentilezza e verificarne i risultati non è qualcosa di nuovo.

Il dottore giapponese Masaru Emoto e in genere i nuovi rami della scienza che si rifanno alla fisica quantistica da diversi anni stanno verificando l’interazione della psiche umana con l’ambiente circostante. Siamo in un mondo di frontiera con molti elementi ancora da verificare, che però apre scenari e possibilità di sviluppo mai visti prima d’ora.

LEGGI ANCHE:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *