Pastore dei Pirenei: carattere, educazione e aspetto

di Alessia del 30 settembre 2016

Pastore dei Pirenei: cane di origini francesi, se ne distinguono due diverse varietà. Scopri i suoi tratti distintivi e le caratteristiche principali.

Il Pastore dei Pirenei appartiene alla categoria dei Cani da pastori e bovari. Viene chiamato anche Berger des Pyrenées, in onore della sua zona di provenienza, o Pastorino.

Lo standard ammette due diverse specie: quella a pelo lungo e quella a pelo raso, distinte proprio per le caratteristiche del mantello. Tuttavia non si tratta di due razze dal ceppo differente, quindi è possibile che da un cane a pelo lungo possa nascere anche un cucciolo a pelo raso.

Non perdere le razze di cani più interessanti

Pastore dei Pirenei storia

Il Pastore dei Pirenei è noto per lo più come guida del gregge nelle montagne dei Pirenei, insieme al cane da Montagna dei Pirenei. Secondo alcune testimonianze, questa razza arrivò sul versante francese insieme ad alcuni gruppi di pastori provenienti dall’Asia. Spettava a lui percepire il pericolo e dare l’allarme.

Durante la seconda guerra mondiale venne utilizzato anche come ausiliario, per aiutare i soldati nelle operazioni di soccorso. Successivamente la razza conobbe un periodo di oscurità, rischiò persino l’estinzione. Nel 1921 venne stilato il primo standard e dopo 5 anni arrivò il riconoscimento ufficiale da parte della Société Centrale Canine (SCC), in Francia.

In realtà, essendo isolati, negli anni si sono create tante sottorazze, distinte per il colore e la tipologia del mantello, o la stessa altezza. Ogni valle aveva il suo pastorino tipico, anche se oggi sono solo due gli standard ammessi.

pastore dei Pirenei in montagna

Il pastore dei Pirenei guida il gregge in montagna

Pastore dei Pirenei aspetto e dimensioni

Fra tutti i cani da pastore, questa razza è sicuramente quella più piccola. Per molti anni la coda e le orecchie venivano tagliati per una questione di maggiore sicurezza, ritenendo che in questo modo fossero meno soggetti alle ferite durante i combattimenti. Oggi questa pratica è stata abolita e vietata.

Il pastore dei Pirenei è un cane di taglia medio-piccola: i maschi sono alti da 42 a 48 cm, le femmine da 40 a 46 cm. Il peso varia da 8 a 15 kg circa. La testa è di forma triangolare e piuttosto piccola, il tartufo è nero. Il muso è dritto, gli occhi hanno una forma a mandorla e sono di colore scuro.

È ben resistente al freddo e alle intemperie, del resto si è dovuto adattare negli anni al clima rigido di montagna. Il collo è lungo, i muscoli sono ben evidenti e nel complesso mostra una buona padronanza della forza.

Il mantello si distingue in base alla varietà:

  • Pastore dei Pirenei a pelo lungo: ha un pelo molto abbondande, lungo o semi-lungo.
  • Pastore dei Pirenei a faccia rasa: il pelo non è presente sulla faccia, come da definizione, mentre è lungo o semi-lungo sul resto del corpo.

Il colore è fulvo e con macchie bianche a livello di petto e zampe. In alternativa sono ammessi anche i mantelli grigi, blu screziati di nero, neri (con o senza macchie bianche) e tigrati. Il pelo non è mai arruffato, ma ondulato e molto folto.

pastore dei Pirenei aspetto

Esemplare di pastore dei Pirenei a faccia rasa

Altre informazioni pratiche sui cani:

Pastore dei Pirenei carattere

Non lasciatevi ingannare dall’aspetto minuto: questo cane è molto vivace e agile, particolarmente furbo e intelligente. Molto fedele al suo padrone, ubbidisce e svolge i compiti richiesti con energia, manifestando sempre una grande vitalità.

Non è di certo un cane che ama riposare sul divano, ma sa essere molto docile e affettuoso con i familiari. Di fronte agli estranei mostra sempre una certa diffidenza, tanto che oggi viene comunemente utilizzato anche come cane da guardia oltre che come guida del gregge.

Preferisce vivere in campagna e all’aria aperta, ma in appartamento sa comunque adattarsi. Sviluppa un attaccamento particolare verso il suo padrone, quindi potrebbe risentire di lunghe separazioni. È fondamentale una buona educazione sin da piccolo che potrebbe portarlo anche ad ottenere ottimi risultati nelle gare di agility.

Cuccioli di pastore dei Pirenei

Cuccioli di pastore dei Pirenei

Pastore dei Pirenei cure e prezzo

Questa razza generalmente non ha particolari problemi di salute. Riesce a vivere anche oltre i 14 anni. Mangia poco, sono sufficienti 200-300 grammi di cibo secco ogni giorno.

Ricordatevi di spazzolarlo periodicamente per mantenere il mantello sempre pulito.

In Italia questo cane si è diffuso solo a partire dagli anni ’70 e fino al 2000 ha conosciuto un largo apprezzamento. Poi, con il trascorrere del tempo, l’interesse nei confronti della razza è andato via via scemando. Gli allevamenti oggi non sono molti e sono concentrati soprattutto in Francia. Il prezzo è di circa 900-1000 euro.

Scopri tutto sulle varie razze di cani da pastore…

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *