PC e gadget elettronici a energia zero entro il 2020. Ci prova Intel.

di Jessica Ingrami del 11 dicembre 2012

Siccome ‘zero consumo’ è sempre meglio di ‘basso consumo’, l’azienda informatica Intel ha annunciato che entro il 2020 sarà in grado di produrre dispositivi  elettronici abbattendo totalmente il consumo energetico. A dare l’annuncio ufficiale sono stati i rappresentanti del colosso informatico in occasione delI’Intel Developer Forum (IDF) di San Francisco, tenutosi l’estate scorsa.

Se è vero, infatti, che gli oggetti di uso quotidiano più diffusi come smartphone, computer e tablet,  hanno un fabbisogno energetico inferiore rispetto al passato perché progettati per ottenere la massima efficienza energetica, è vero anche che il consumo energetico, se pur minimo, c’è. La tecnologia moderna, inoltre, ha introdotto valori aggiunti, come i display retina, che aumentano le prestazioni e l’appeal del dispositivo, ma anche il dispendio di energia.

Di per sé, questa è una sfida da non sottovalutare: riuscire a creare un prodotto performante ma a zero impatto. Ed è proprio su queste sfide che il mondo dell’elettronica e dell’informatica aspettano risposte importanti.

Persino il noto blog dedicato alla tecnologia moderna, Extreme Tech, ha sollevato qualche perplessità sul progetto di Intel, giudicandolo ‘folle’ e ‘utopistico’ anche alla luce delle tempistiche e della complessità dell’obiettivo che la multinazionale americana ha posto in essere.

La sfida, quindi, è aperta.

Leggi anche:

{ 1 comment… read it below or add one }

  dicembre 11, 2012 alle 5:02 pm

già il solo pensiero che nel 2020 dovremmo avere ancora a che fare con lle multinazionali mi fa vomitare (a dir poco).

Rispondi

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *