Per i bimbi, i cari vecchi soldatini oggi sono biodegradabili

di Claudio Riccardi del 22 dicembre 2012

Non c’è consolle elettronica, touch screen e 3D che tenga. I soldatini conservano ancor oggi, dopo generazioni, la loro attrazione verso bambini, collezionisti e appassionati di modellismo. Ora anche questi giocattoli diventano più amici dell’ambiente.

Via i tradizionali materiali: piombo, leghe metalliche, plastica e resina. Avanti il Mater-Bi, materiale a base di amido di mais.

L’intuizione eco-compatibile è venuta a due aziende italiane, la Ecotoys e Italeri, leader nel mondo dei modellini, e ora produttrici di soldatini che non inquinano e sono completamente decomponibili, se lasciati in natura o se cestinati.

SPECIALE NATALE: Eco Giochi, regalare giochi eco-sostenibili a Natale

La proposta sul mercato è pronta a soddisfare ogni esigenza: i guerrieri indiani (scala 1:72), i cavalieri e soldati inglesi (scala 1:32), i cavalieri teutonici (scala 1:32), i cavalieri e soldati francesi (scala 1:32), i cavalieri e arcieri inglesi (scala 1:72), i gladiatori (scala 1:32), la fanteria romana (scala 1:72), i crociati (scala 1:72), più gli accessori per il campo di battaglia (scala 1:72).

Ma c’è di più. Con le riproduzioni più piccole, è inclusa una confezione per creare ulteriori elementi di gioco e tutti gli eco-soldatini possono essere personalizzati e dipinti con colori acrilici a base d’acqua.

Leggi anche:

 

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *