Porto Flavia a Masua in Sardegna

di Rossella del 28 agosto 2013

Oggi vogliamo parlarvi di Porto Flavia nella regione del Sulcis Iglesiente in Sardegna, uno splendido esempio di come una forma di turismo sostenibile possa cercare di portare giovamento ad una delle regioni putroppo più economicamente depresse in Italia a causa della crisi del settore minierario degli ultimi 20 anni.

Guarda le foto

Porto Flavia risale al 1924, ed è una galleria di 600 metri che è stata interamente scavata a mano dai minatori dell’epoca per realizzare un nastro trasportatore per trasportare a mare i minerali estratti dalle miniere di Masua.

Oggi rimane solo il tunnel che da Masua porta ad un’apertura a picco sul mare davanti allo splendido scoglio del Pan di Zucchero, una vera meraviglia naturale con un mare splendido ed una natura ora incontaminata ma che per moltissimi anni è stata sfruttata dall’uomo o meglio dalle compagnie minerarie che hanno gestito le miniere.

Abbiamo visitato Porto Flavia prenotando la visita guidata ed accompagnati da un ex minatore, Paolo che ricordo con vero affetto e che ci ha spiegato molto bene la durezza e la crudeltà del lavoro che per anni è stato costretto a fare per mantenere la propria famiglia.

Paolo ora lavora per IGEA, società della regione Sardegna specializzata in interventi geoambientali: dalle parole di Paolo traspare subito l’amore per la sua terra ma paradossalmente anche per il lavoro del minatore che hanno fatto anche suo padre e suo nonno morto a soli 36 anni di silicosi e che ora per fortuna dell’ambiente praticamente non si pratica più nella zona perchè antieconomico aprendo però una grave ferita economica ai giovani dell’Iglesiente che sono costretti ad emigrare essendo di fatto senza lavoro.

20130801_111730

Porto Flavia è oggi uno dei primi esempi di riabilitazione e valorizzazione di siti minerari abbandonati, puntando quindi su un turismo sostenibile che riesca anche a dare sostegno economico alla popolazione locale.

Se siete in zona non potete non visitare Porto Flavia, la popolazione locale ha bisogno di turismo e vi assicuriamo che la costa è splendida, una vera perla della Sardegna ancora per fortuna non colonizzata dal turismo di massa.

Ci raccomandiamo assolutamente di prenotare: le visite avvengono dal Lunedi’ al Venerdi’ dalle ore 9 alle ore 13.

I riferimenti sono:
• telefono 0781 491300 oppure 3481549556 nei giorni festivi dalle 9 alle 13.
• via email ad segr.dir@igeaspa.it
• sul sito http://www.igeaspa.it

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *