Le proprietà della acetosella

di Elle del 19 febbraio 2015

Le proprietà della acetosella sono molte e tutte poco conosciute: è un valido alleato contro diversi disturbi e si può anche mangiare in insalata.

L’acetosella (nome scientifico Oxalis acetosella) è una piccola pianta dalle caratteristiche foglie basali e infiorescenze di colore rosa tenue, giallo, fucsia o bianco il cui nome deriva dalla grande quantità di acido ossalico contenuto nelle foglie. Proprio per il suo caratteristico sapore acidulo che ricorda molto quello dell’aceto, appunto, l’acetosella è utilizzata sin dal Medioevo come condimento per insalate, verdure e minestre.

E’ una pianta erbacea che cresce in modo spontaneo in habitat montani e submontani, boschivi ed in zone umide, ma pur essendo molto diffusa, questa pianta dai caratteristici fiori bianchi, non è molto facile da riconoscere perché tende a confondersi con il comune trifoglio; le proprietà della acetosella sono molte, ed è ottima anche in cucina, assaggiando le foglie, si può riconoscere il suo tipico sapore aspro ed acidulo.

Scopri anche le proprietà di queste piante:

acetosella

Le proprietà della acetosella

La storia

Grazie alla presenza dell’acido ossalico, in passato l’utilizzo dell’acetosella era relativo all’igiene domestica, trovando applicazione nella lucidatura degli oggetti in rame, come smacchiatore per gli indumenti con tracce di inchiostro o di ruggine e come fissante per i colori; in cucina, inoltre, tendeva ad essere usato in sostituzione del limone. I contadini, inoltre, attribuivano alla pianta la capacità di preannunciare le condizioni meteorologiche in base alla chiusura della foglie di sera così come all’arrivo di pioggia o forte vento.

Le proprietà

Nell’acetosella si possono rilevare elevate concentrazioni di acido ossalico, vitamina C e mucillagini, presenti soprattutto nelle sue foglie. Questa pianta possiede importanti proprietà diuretiche e depurative che la rendono un utile alleato contro i problemi a carico dell’apparato digerente.  Per uso esterno l’acetosella si rivela un valido rimedio naturale da applicare in caso di eruzioni cutanee o per pelli arrossate ed infiammate oppure per trattare piccole lesioni del cavo orale grazie alla sua efficacia decongestionante, astringente ed antinfiammatoria.

Si consiglia, tuttavia, di assumere solo piccole quantità della pianta a causa dell’elevata concentrazione di acido ossalico; per lo stesso motivo essa è controindicata per chi soffre di patologie renali, disturbi gastrici, intestinali ed epatici.

La ricetta

crostini acetosella

Gustosi crostini alla acetosella

Oltre a consumare le foglie di acetosella crude in insalata, e cotte in minestre e zuppe, si può anche preparare un decotto con 20 foglie essiccate in 1 litro di acqua; in un tegame portare l’acqua con l’essiccato ad ebollizione a fiamma bassa e poi mantenere sul fuoco per circa 5 minuti; lasciare raffreddare e consumare a temperatura ambiente. Dal suo succo, inoltre, si ricava una bevanda dissetante simile alla limonata, mentre le radici possono essere cucinate come asparagi.

Per realizzare una ricetta originale a base di acetosella, potremmo cimentarci nella preparazione di sfiziosi crostini fatti con pane tostato e tante erbette selvatiche. Ecco gli ingredienti:

  • Qualche fetta di pane tostato
  • 1 manciata di foglie di acetosella
  • 1 manciata di foglie di achillea
  • 2 uova sode
  • 1 peperoncino sott’aceto

Preparazione. Frullate tutte le erbe nel mixer, unite le uova sode e il peperoncino e continuate a frullare stemperando il composto così’ ottenuto con un filo d’olio extravergine. Nel frattempo fate tostare il pane in forno o nel tosta pane e spalmate la crema ottenuta sul pane. Se volete potete decorare i crostini con i fiori di pratoline. Ideali per un aperitivo, un antipasto o uno spuntino veloce!

Immagine via shutterstock.

Potrebbero interessarti anche questi libri e prodotti sull’acetosella e le erbe spontanee:

Piante Spontanee in Cucina
Come riconoscere, raccogliere e utilizzare a scopo alimentare le erbe selvatiche più comuni
€ 15
Bardana Unguento Vegetale
Lenitiva, calmante e cicatrizzante
€ 11.5
Achillea Unguento Vegetale
€ 9.5
Iperico Unguento Vegetale
Ideale contro scottature, herpes (anche labiali) e pruriti
€ 9.5
Calendula Unguento Vegetale
Decongestionante per pelli arrossate, per mani secche, psoriasi, eczemi
€ 9.5
Rosa Unguento Vegetale
Per pelli secche e sensibili
€ 11.5
Erbe Selvatiche per Cucinare e Stare Bene - Libro
Perchè scegliere le erbe selvatiche, alimenti e nutrienti per una dieta equilibrata, natura selvatica in cucina, caratteristiche e proprietà terapeutiche
€ 22.9
Andar per Erbe
Raccolta e cucina di comuni piante spontanee
€ 16
In Cucina con le Erbe Selvatiche - Libro
Ortica, papavero, tarassaco, borragine… per realizzare piatti freschi secondo stagione
€ 19.5
Erbe Spontanee in Tavola - Libro
Per una cucina selvatica con ricette sane, naturali e locali
€ 19.9
Cucinare con le Erbe Selvatiche
Autori Vari
€ 4.9

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *