Proprietà della santoreggia: benefici ed utilizzi in cucina

di Maura Lugano del 27 ottobre 2015

Eccovi un’altra erba da scoprire anche come ingrediente della cucina naturale: tutte le proprietà della santoreggia ed i suoi utilizzi anche in cucina

La santoreggia è un’erba aromatica originaria del Mediterraneo e in cui è diffusa in diverse specie, le più conosciute sono la santoreggia domestica che fiorisce in estate e la santoreggia montana che è perenne, è più forte e adattabile ai climi più freddi quindi sopravvive all’inverno.

Proprietà della santoreggia: cos’è?

Appartiene alla famiglia delle Limbiacee, ha fusto sottile e piccole foglie appuntite, i fiori sono un’infiorescenza dal colore chiaro, bianco o rosa molto profumati ma che sembra risultatare sgradevole per alcuni insetti, come le zanzare.

In epoca antica aveva molta fama in quanto afrodisiaco, infatti ne venne proibita la coltivazione e la raccolta ai monaci. I fori e le foglie sono molto aromatizzanti e la santoreggia rientra nella composizione delle erbe provenzali.

Può essere  un valido rimedio contro le zanzare collocare sul davanzale o sul balcone un vaso di santoreggia. Procura anche sollievo contro le  stesse punture di zanzara, basta strofinarne un po’ sul punto interessato. Funziona, secondo la tradizione, anche come antitarme, un sacchetto di santoreggia essiccata messo nell’armadio protegge i vestiti.

Proprietà della santoreggia: benefici ed utilizzi in cucina

Proprietà della santoreggia: benefici ed utilizzi in cucina

 

Olio essenziale di santoreggia

La santoreggia contiene un olio essenziale, il carvacrolo, cui sono dovute le virtù digestive, stimolanti e antispasmodiche, nonché quelle aromatizzanti. Con la santoreggia si possono fare tisane e infusi, ma anche bagni e pediluvi tonificanti.

Proprietà della santoreggia in cucina: ricette

In cucina si accompagna a insalate, ai formaggi, alla carne e alla preparazione di salse e sughi e si utilizza sia fresca che essiccata, mentre un abbinamento molto particolare e suggerito è quello con i legumi, la santoreggia ne favorisce la digestione.

A questo proposito suggeriamo una ricetta per realizzare un’insalata di legumi e Santoreggia. Occorrono, per quattro persone questi ingredienti:

  • 250 gr di ceci lessati
  • 250 gr di fagioli borlotti lessati
  • 100 gr di fagiolini verdi lessati
  • 1 pomodoro
  • 50 gr di olive nere
  • succo di 1 limone
  • santoreggia fresca

Preparazione. In un terrina si mettono i ceci, i fagioli, i fagiolini, il pomodoro tagliato a dadini, le olive e alcune foglioline di santoreggia. A parte si prepara il condimento con olio, limone, sale e pepe, quindi si cosparge sull’insalata.

shutterstock_300061745

Erbe in cucina: aggiungono sapore e aroma

Immagini via Shutterstock.

Dove reperire la santoreggia e le sue sementi

Eccovi alcune offerte online sia di sementi biologiche e biodinamiche della santoreggia, sia di prodotti già pronti basati su questa erba

Santoreggia - 15 gr
Santureja Montana
€ 3.63
Santoreggia Montana 5 gr - K16
€ 6.05
Santoreggia Hortensis 5 gr - K15
€ 6.05
Santoreggia - Olio Essenziale Puro - 5 ml
satureja montana
€ 16.5

Eccovi altre guide alle piante della salute e agli ingredienti della cucina naturale che vi consigliamo di leggere:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *