Rodiola rosea: proprietà, benefici e controindicazioni

di Elle del 7 luglio 2016

Continuiamo il nostro viaggio alla scoperta delle piante della salute, eccovi tutte le proprietà ed i benefici della rodiola

La Rhodiola rosea, nota anche solo come rodiola, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Crassulaceae che originariamente nasce sui suoli freddi e rocciosa delle montagne siberiane dove era ben nota come ‘radice d’oro’.

Origini e storia di questa pianta

Gli usi terapeutici della rodiola si possono far risalire a migliaia di anni fa proprio grazie alla cultura popolare siberiana tramite cui ne sono stati tramandati, di generazione in generazione, i benefici per l’organismo umano  che le vengono ad essa oggi riconosciuti ed attribuiti.

Rodiola rosea proprietà e benefici per la salute

Tra le proprietà di questa pianta si riconoscono in particolare quelle in grado di contrastare la fatica stimolando la riuscita di prestazioni fisiche ed intellettuali, un ottimo stimolante naturale quindi con funzione anche di antistress.

Anche le performance sessuali maschili potrebbero ricevere beneficio dall’assunzione di rodiola, in particolare nei casi di disfunzione erettile o eiaculazione precoce.

Per le donne, invece sembrerebbe stimolare il sistema ormonale migliorando la fertilità in caso di amenorrea.

Benefici per l’umore:

Sebbene non siano scientificamente confermati gli effetti, sembra che la rodiola possa agire anche sulla modulazione dell’umore garantendo un’azione di contrasto alla depressione e all’ansia.

Questa pianta è nota, inoltre, per l’azione cardioprotettiva,soprattutto in presenza di tachicardia e palpitazioni di origine ansiosa, tonica ed immunostimolante.

La pianta contribuisce anche alla riduzione del peso corporeo soprattutto grazie alla sua capacità di attenuare il senso di fame ansiosa oltre che di favorire una maggiore attivazione del metabolismo.

rodiola

Le piante della salute: proprietà e benefici della rodiola

Rodiola controindicazioni

Prima di assumere integratori a base di questa pianta come sempre consigliamo di consultare il medico curante specialmente se siete seguendo una particolare terapia farmacologica.

E’ normalmente ben tollerata e non presenta particolari controindicazioni se non nei soggetti cardiopatici ed ipertesi ed in alcuni casi come effetto collaterale può causare insonnia a causa delle proprietà stimolanti che vi abbiamo descritto.

Come assumere la rodiola
Per poter assumere con uso interno questa pianta, si consiglia di acquistarne l’estratto secco (da 300 mg a 500 mg) sottoforma di capsule o compresse:

  • è opportuno dividere in due sottodosi da assumere la mattina, subito dopo il risveglio, e nel primo pomeriggio.

Potrebbe interessarti anche l’integratore a base di rodiola in vendita sul sito di ecommerce di prodotti naturali e biologici Macrolibrarsi:

Rhodiola Rosea
Integratore alimentare a base di Rhodiola Rosea
€ 19.5

Scoprite anche i benefici e le proprietà di altre piante della salute:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *