Pulire con la farina: usi alternativi della farina per le pulizie di casa

di Eryeffe del 4 ottobre 2015

Andiamo a conoscere insieme gli usi alternativi della farina al di fuori della cucina, scoprendo ad esempio cosa è possibile pulire con la farina

Quante volte abbiamo trovato in dispensa della farina scaduta o non più utilizzabile per i nostri manicaretti? Se finora pensavate di doverla semplicemente buttare via, sappiate che è possibile il riciclo creativo della farina, perché sono tanti i possibili utilizzi a cui si presta.

Ecco una breve guida su come pulire con la farina riciclandola in maniera eco-sostenibile e impiegarla come anti-parassitario naturale, sapone, anti-staminico, colla naturale e detergente per il rame e per pulire l’acciaio.

Eccovi come pulire con la farina e molto altri usi alternativi per la casa

Cominciamo con le saponette per la biancheria e la pelle a base di farina.

  • Grattugiate 120 gr di sapone di Marsiglia 100% vegetale e scioglietelo assieme a 90 gr d’acqua in un pentolino a bagnomaria. Mescolare con una frusta fino ad ottenere un impasto ben amalgamato e poi aggiungete 25 gr di farina, con quella di mais si esfolia la pelle con la farina di riso si ottiene un sapone più vellutato.
  • Rimestate bene per evitare che la farina rimanga sul fondo. Potete aggiungere 10 gocce di olio essenziale di limone o arancio amaro o quello che preferite quando il composto è freddo altrimenti l’olio evapora. Mettete in stampini e aspettate 24/48 ore prima di sformare. A questo punto fatelo stagionare per una settimana rigirandolo 2 volte al giorno.
Pulire con la farina

Pulire con la farina: davvero molteplici gli utilizzi alternativi della farina al netto della cucina

Lotta ai parassiti di orto o giardino. Basterà spargere una manciata di farina bianca intorno alle piante per tenere lontani questi sgradevoli ‘visitatori’ ed evitare l’invasione delle formiche senza l’uso di sostanze chimiche dannose per la salute.

Colla di farina. Per gli amanti del bricolage sarà utile preparare una colla a base di farina di frumento sciogliendo gradualmente agitando con la frusta in una grossa pentola con acqua in ebollizione la farina nella proporzione di 1,5 l d’acqua per 100 gr di farina. Dovete ottenere un impasto liquido e omogeneo da lasciar bollire per 10 minuti, simile alla colla vinilica. E’ un collante naturale che per 1-2 giorni aiuterà a realizzare diversi lavoretti manuali.

Pulire con la farina: come lucidante per acciaio e rame. Farina, aceto bianco e sale sono gli ingredienti, provate a cospargere la soluzione sulle pentole in rame e dopo un breve trattamento, risciacquate con acqua tiepida: anche gli oggetti in acciaio torneranno come nuovi!

Lenitivo per la pelle secca. Nella cura del corpo la farina combatte le irritazioni provocate dal lattice. Cospargete i guanti che utilizzate durante le pulizie e strofinatene un po’ sulle mani… sentite che sollievo?

Shampoo alla farina di ceci. Sostituirla al vostro shampoo mescolando in una ciotola la farina con 1-2 cucchiai di yogurt magro e 1 cucchiaio di miele. Aggiungete gradualmente un po’ di acqua tiepida fino ad ottenere un impasto della consistenza giusta per essere distribuito facilmente sui capelli senza colare e massaggiate per qualche minuto dalla radici alle punte. Risciacquate abbondantemente e ammirate il risultato: capelli perfettamente detersi, districati e lucenti!

Eccovi altri rimedi e soluzioni naturali per pulizia e cosmesi che vi consigliamo: