Qi Gong: che cos’è e quali benefici può portare

di Maura Lugano del 3 agosto 2016

Il Qi Gong è un’antica disciplina cinese che abbina rilassamento e ginnastica con risultati a volte sorprendenti: scopriamo meglio di cosa si tratta e come praticarlo.

Qi Gong, forse ne avete sentito parlare probabilmente, ma sapete di cosa si tratta? Andiamo con ordine e premettiamo che è un insieme di esercizi e pratiche tramandati dalla medicina tradizionale cinese.

Più precisamente si tratta di un insieme di esercizi basati sulla concentrazione, la meditazione ed il controllo del corpo e della respirazione. Viene praticato per preservare un buono stato di salute -fisica e psicologica- e ed accrescere la propria energia interiore (il cosiddetto Qi).

Suggerimento: potrebbe interessarvi approfondire anche le varie medicine alternative

Qi Gong: da dove viene

Secondo gli antichi cinesi l’uomo nel momento della nascita riceve in dono tutta l’energia vitale di cui necessita. Deve quindi sviluppare delle capacità per preservarla, altrimenti andrà sprecata. L’energia vitale di cui stiamo parlando prende il nome di Qi (o anche Ch’i), quindi il termine letteralmente significa “capacità di dirigere il Qi”.

Questa “ginnastica” consiste in una successione di movimenti e di posture accompagnate dal controllo della respirazione e dalla concentrazione. La respirazione è molto importante perché riattiva l’energia vitale e la distribuisce in tutto il corpo, mentre la concentrazione serve a massimizzare il risparmio di energia.

Come praticarlo

Andrebbe preferibilmente praticato all’aperto, di mattina a digiuno e con stomaco e intestino vuoti, mentre è sconsigliato praticarlo dopo i pasti. Per questo si vedono le classiche immagini di cinesi la mattina presto nei giardini pubblici fare esercizi di Qi Gong e di Tai Chi, secondo una tradizione millenaria che resiste al’evoluzione capitalista della nuova Cina.

I movimenti e le posizioni sono rigorose affinché tutti i benefici siano prodotti, in particolare affinché l’energia scorra correttamente lungo i canali e i meridiani del corpo influenzando il funzionamento degli organi vitali. Rafforza il corpo che progressivamente impara a reagire positivamente agli agenti esterni (freddo, caldo, ecc) e agli agenti negativi interni, come angosce, ira, panico.

qi gong

Qi Gong praticato nella non troppo salubre aria di Pechino

Qi Gong benefici e vantaggi

Il Qi Gong produce benefici che si traducono nel rafforzamento del sistema immunitario, nel miglioramento della circolazione sanguigna, nella tonificazione del cuore, inoltre facilita il processo di guarigione dalle malattie, infine allevia lo stress.

Presso gli ospedali cinesi il Qi Gong è entrato a far parte delle normali terapie mediche e si applica per la cura di ulcere, epatiti virale e disturbi cronici. Nella medicina cinese vengono anche riportati benefici più eclatanti, ma non ci sono basi scientifiche per il momento.

Non ci sono controindicazioni a questa pratica, ma per impararne almeno le basi è meglio rivolgersi a un maestro.

Lo sapevi? Il Falun Gong (il Qi Gong della ruota della legge) o Falun Dafa (letteralmente ‘Grande Via della Ruota della Legge’) è una variante fondata sui principi universali di Verità, Benevolenza e Tolleranza: divenuto popolare in Cina a partire dai primi anni novanta, è osteggiato e vietato dal governo cinese.

Ecco anche alcuni libri che potrebbero interessarti sul QiGong:

Qi Gong per Dimagrire
Versione nuova
Corso Base di Qi Gong - Libro + CD
La stupefacente efficacia dei movimenti più semplici
Guida al Qi Gong
I segreti cinesi per la salute, vitalità, longevità

E ancora:

Eccovi anche tutte le discipline meditative orientali, massaggi e ginnastiche posturali a cui alcune di queste discipline sono legate, che vi consigliamo di approfondire per un maggior benessere naturale:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *