Davanti a quanto costa un’auto Tesla molti desistono ma ne arriva una più economica: il Modello III

di Marco Grilli del 13 dicembre 2014

Sapete quanto costa un’auto Tesla, la ferrari delle elettriche? Bene, starebbe per arrivare anche un modello più economico nel 2016, il model III.

Verrà presentata nel 2016 e sbarcherà sul mercato l’anno successivo la nuova vettura elettrica di Tesla il costo, che promette prezzi e prestazioni imbattibili.

Il suo nome, Model III, ha una storia lunga e una chiara allusione al sesso, come spiegato da Elon Musk, fondatore e amministratore delegato del marchio americano. Avendo già i modelli S (berlina) e X (Suv), il leader di Tesla aveva pensato di battezzare la nuova elettrica con la lettera E, ma la minaccia di citazione in giudizio da parte della Ford – che dovrebbe avere in cantiere un modello a cui vuole attribuire tale nome – alla fine ha fatto desistere Musk.

Tesla model 3: caratteristiche e prezzi del nuovo modello in arrivo

La nuova vettura della casa californiana sarà una top car pronta a sfidare sul mercato le auto executive compatte (BMW serie 3, Audi A4, Mercedes C). Progettata dall’ingegnere inglese Chris Porrit, ex-Aston Martin, si presenterà in forma più compatta rispetto alla berlina Model S ed avrà una piattaforma completamente nuova.

tesla model 3

In arrivo la tesla model 3, la compatta ed economica elettrica di casa Tesla

I suoi punti di forza: ottime prestazioni e prezzi superconcorrenziali. L’autonomia prevista è di 200 miglia (320 Km c.a.), mentre basteranno 35mila dollari (poco più di 25mila euro) per assicurarsela.

Elegante, compatta ed efficiente, Tesla Model III presenta un costo più abbordabile (pari circa alla metà di quello della berlina Model S) grazie alla nuova tecnologia delle batterie, più conveniente in virtù delle economie di scala garantite dall’ormai imminente Gigafactory.

Gli Stati americani in lizza per ospitare questo nuovo stabilimento, che produrrà le batterie per tutti i modelli Tesla e non solo, sono Nevada, Texas, Arizona, California e New Mexico. Gigafactory presenterà anche un deposito fisso per immagazzinare l’energia solare ed eolica: la casa californiana dimostra così la sua attenzione verso le fonti rinnovabili e la mobilità sostenibile.

Questa nuova vettura elettrica, così come la berlina Model S già in commercio ed il suv Model X in uscita nel 2015, sarà munita di un reparto informatico, che permetterà di gestire ogni dettaglio del veicolo, dalla pressione degli pneumatici al controllo dell’acqua e dell’olio, fino alla durezza delle sospensioni ecc. Sistema informatico che potrà esser utilizzato come web browser, radio e navigatore satellitare.

Quando sarà giunta sul mercato, la Model III, assicura Musk, potrà sfruttare l’utilizzo della rete di supercaricatori approntati dalla casa californiana, che consentirà a tutti i proprietari delle Tesla di muoversi liberamente in lungo e largo per tutto il Regno Unito, a partire dalla fine del 2015. Purtroppo, invece, nel nostro Paese la scarsa disponibilità di stazioni di ricarica veloci limita ancora l’utilizzo dei mezzi elettrici, che garantirebbero minor inquinamento e consumi.

Performance, rispetto dell’ambiente e, finalmente, un prezzo più alla portata: vedremo nel 2017 se queste caratteristiche della Model III riusciranno a imporla nell’Olimpo delle top car.

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *