Quéménès, l’isola autosufficiente

di Erika Facciolla del 28 gennaio 2013

Se siete alla ricerca di una sorta di ‘Isola che non c’è’ dove scoprire itinerari e percorsi fuori dai circuiti turistici tradizionali, il posto che fa per voi potrebbe essere Quéménès, una minuscola isola sperduta e abbandonata nell’Atlantico tra gli scogli dell’arcipelago di Molène (in Bretagna), fuori dalle rotte di navigazione di qualsiasi traghetto, nave o battello.

Abbandonata, per meglio dire, fino a qualche tempo fa, poiché da qualche anno l’isolotto è oggetto di un interessante progetto di recupero sostenibile che nel 2006 è culminato con l’individuazione di chi, tra i vari candidati, avesse accetato di tornare sull’isola e dar vita ad una fattoria ecologica per turisti dove la parola d’ordine è ‘autosufficienza energetica’.

LEGGI ANCHE: Isole di San Blas, il paradiso di Panama

Turisti, si intende, disposti a rinunciare ai comfort della tradizionale vacanza al mare poiché a Quéménès molto spesso si sbarca letteralmente ‘saltando’ dalle piccole imbarcazioni provenienti da Molène e dove bisogna economizzare su tutto: acqua, elettricità e perfino lo spazio visto che l’isolotto è grande appena 1,5 km per 400 m!

SCOPRI ANCHE: 8 isole ecologiche: paradisi naturali esempi di sostenibilità

Qui l’attrazione principale è la natura, unita a quel senso di inevitabile solitudine che scaturisce davanti alla distesa oceanica battuta da forti venti e correnti che infrangono i flutti contro gli scogli granitici nel danzare perpetuo delle onde. Qua e là foche grigie giocano tra le alghe degli arenili e lo spettacolo della natura selvaggia è così bello da togliere il fiato.

VAI A: Le isole Lofoten: il paradiso del Nord

La privacy di sicuro non manca neppure in alta stagione, visto che in estate il numero massimo che il piccolo hotel annesso alla fattoria riesce ad accogliere è di 8-10 turisti.

Nessun dubbio, insomma, se siete alla ricerca di una meta insolita e capace di regalarvi emozioni alla Robinson Crusoe:  Quéménès è il posto che avete sempre sognato di visitare!

LO SAPEVI? Isole Egadi: il futuro eco-sostenibile è adesso

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *