Radice di loto: proprietà e utilizzi

by Elle on 20 maggio 2016

La radice di loto è una radice commestibile che cresce in acque fangose e che presenta diverse proprietà terapeutiche: vediamole tutte e scopriamo gli utilizzi che possiamo farne.

La radice di loto (nome scientifico Nelumbo nucifera) è parte di una pianta acquatica perenne proveniente originariamente dall’Asia meridionale; la particolarità di questa pianta consiste nel fatto che le sue radici crescono sott’acqua nel fango, dando vita a fiori particolarmente belli e profumati, molto utilizzati a scopo ornamentale.

Radice di loto: proprietà

Ben note già da tempo sono anche le proprietà terapeutiche di questa pianta.
L’attenzione nei confronti della pianta di loto ha origini antiche: in particolare, il fior di loto, considerato sacro per induisti e buddisti, si ritrova anche nelle rappresentazioni dei sette “chakra”.

Dal punto di vista nutrizionale, la pianta, ed in particolare le radici, di loto si contraddistingue per le sostanze in essa contenute: è ricca, infatti, di fitonutrienti, di minerali, tra cui soprattutto rame, ferro, zinco, magnesio e manganese, e di vitamine; tra queste spicca soprattutto la vitamina C, presente in una percentuale piuttosto elevata, le vitamine del gruppo B, nello specifico la vitamina B6, insieme ad acido folico o vitamina b29, niacina, riboflavina, acido pantotenico e tiamina. Si riscontra anche una buona percentuale di fibra, che permette di ridurre il livello di colesterolo nel sangue e contrastare la costipazione.

L’uso della radice di loto, secondo l’uso terapeutico suggerito dalla saggezza orientale, è consigliato per le sue proprietà antidiarroiche, febbrifughe, emollienti e catarrali. La radice di loto è in grado di svolgere un’azione benefica nei confronti dell’apparato respiratorio, aiuto a fluidificare il muco e favorirne la fuoriuscita; può essere pertanto una soluzione utile da applicare anche sui bambini attraverso l’assunzione di una bevanda in caso di raffreddori, congestioni, infezioni dei seni nasali oppure in situazioni più problematiche come asma, bronchiti, tosse, pertosse, etc.

Inoltre, grazie alle sue proprietà nutrizionali, la radice di loto risulta una soluzione efficace anche per rinforzare il sistema immunitario.

La radice di loto fresca risulta piuttosto difficile da reperire, ma si può facilmente trovare come alternativa essiccata, a fette o in polvere, all’interno dei negozi di alimenti biologici.

Radice di loto: ricette

Innanzitutto occorre ricordare che per ogni tipo di ricetta bisogna sbucciare la radice di loto fresca, per evitare il gusto troppo amarognolo, ricavando la polpa soda e chiara, da tagliare poi a fette. In ogni caso, inoltre, si tratta di un ingrediente che non va consumato crudo.

Come possiamo assumerla? Innanzitutto, può essere assunta sotto forma di bevanda attraverso la preparazione di un decotto, somministrabile non solo agli adulti ma anche ai bambini, sebbene il gusto possa risultare troppo particolare e a volte sgradito. Per preparare un decotto a base di radice di loto basta far bollire 10 grammi di fette di loto (oppure 1 cucchiaino se si acquista la radice in polvere) all’interno di un pentolino (coperto da un coperchio) contenente una tazza d’acqua per circa 20 minuti.

In alternativa, per chi non ama il sapore di questo decotto, si possono comunque provare ad assumere i nutrienti di questo alimento all’interno di minestre lasciando le rondelle della radice di loto in cottura insieme agli altri ingredienti, per poi prelevarle prima di servire la pietanza.

SCOPRI ANCHE: Tarassaco, proprietà e ricette

Un’altra ricetta che vi proponiamo è la radice di loto saltata piccante.

Ingredienti:

Preparazione: lavate la radice di loto e tagliatela a rondelle poco più alte di mezzo centimetro. Mettetele a bagno in acqua tiepida una decina di minuti.

Scaldate l’olio di sesamo in una padella antiaderente, aggiungete le rondelle di radice di loto il mezzo peperoncino rosso. Soffriggere per un paio di minuti a fiamma alta. Coprire con un coperchio la padella e cuocete a fiamma più bassa per 5 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Togliere il coperchio e aggiungete i due cucchiai grandi di salsa di soia e mezzo cucchiaino di zucchero. Mescolate e fate cuocere altri tre minuti sempre con il coperchio. Dopo di che, levate il coperchio e continuate la cottura fino a che la salsa di soia non si è assorbita. Servite ricoprendo con alcuni semi di sesamo. Eccovi dunque un contorno davvero originale, che porterà in tavola i sapori d’Oriente!

radice di loto ricetta

Una ricetta con radice di loto che porta in tavola i sapori d’Oriente: radice di loto saltata piccante

Radice di loto dove comprarla

Forse ti potrebbe interessare anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *