Ribes rosso: benefici, utilizzi e ricette

di Erika Facciolla del 25 ottobre 2016

Il ribes rosso è una varietà arbustiva dalle note proprietà depurative e antinfiammatorie. Conosciamo le sue mille applicazioni terapeutiche, cosmetiche e alimentari con questa guida pratica

Quando parliamo di ribes rosso facciamo riferimento ad una delle piante più conosciute e apprezzate sin dall’antichità per le sue spiccate proprietà benefiche. Ricco di antiossidanti naturali e fitonutrienti, il ribes rosso trova applicazione nella medicina tradizionale e in fitoterapia per i suoi principi attivi.

Il suo potere antiossidante, antinfiammatorio e diuretico lo rende uno dei migliori alleati per la cura della pelle, la depurazione dell’organismo e la prevenzione dell’invecchiamento cellulare. Molti studiosi, inoltre, sostengono che il ribes rosso è utile anche nella prevenzione dei tumori e di alcune malattie cardiovascolari.

Scopri anche altre bacche e frutti di bosco:

Ribes rosso pianta

Il Ribes rosso appartiene alla famiglia delle grossulariacee e in natura si presenta sotto-forma di arbusto perenne di altezza compresa tra 1-2 metri.  I fiori, generalmente di colore verdognolo o brunastro, punteggiati di rosso, lasciano posto a grappoli di bacche traslucide. Le bacche sono di colore rosso brillante e dalla caratteristica polpa dolce-acidula acquosa ricca di semi estremamente piccoli.

Il periodo di raccolta del ribes rosso va da giugno a settembre.

ribes rosso

Ribes rosso proprietà

Come tutte le bacche presenti in natura, anche il ribes rosso è composto principalmente da acqua, con una concentrazione che può arrivare all’80% del peso totale del frutto. Di notevole proporzione è anche il contenuto di vitamine del gruppo A, vitamine B e di tipo C e K.

E’ ricco anche di sali minerali, in particolare calcio, ferro, sodio, zinco, fosforo e potassio.

Un po’ come il ribes nero, anche il ribes rosso è un ottimo diuretico naturale oltre che un potente antinfiammatorio. La sua azione agisce anche sulla produzione di cortisolo, l’ormone dello stress, da parte delle cellule surreali. Per questa ragione, è molto utile all’organismo per combattere infezioni e contrastare l’attacco di agenti patogeni esterni.

Ribes rosso utilizzi terapeutici e cosmetici

Visto il notevole complesso vitaminico che questo frutto può vantare, gli utilizzi terapeutici e cosmetici sono altrettanto importanti. Ecco una sintesi per punti delle principali applicazioni che il ribes rosso trova in medicina, fitoterapia e cosmesi:

  • Antinfiammatorio. Sopratutto per la cura delle affezioni dell’apparato urinario. Gli oli essenziale e i flavonoidi contenuti nei frutti e in alcune parti della pianta come le foglie più giovani, sono paragonabili a quelle del cortisone.
  • Efficace contro l’artrite e la ritenzione idrica. Anche se meno potente della varietà nigrum, anche il ribes rosso è consigliato per il trattamento delle artriti e per migliorare la diuresi. Sotto forma di infuso, bevuto 2-3 volte al giorno, combatte la ritenzione idrica e riduce i dolori articolari causati dalle infiammazioni. Stesso effetto anche sui dolori e le infiammazioni tipiche della gotta.
  • Depuratore naturale per tutto l’organismo. Utilizzato sopratutto in decotti, infusi e tisane aiuta a liberarsi dalle scorie e dai liquidi in eccesso. Assunto come succo, ha proprietà astringenti utili per curare e lenire gli stati diarroici.
  • Protettivo per la vista. Il consumo regolare di ribes rosso è collegato ad effetti positivi anche per gli occhi e la vista. I flavonoidi contenuti nei suoi frutti svolgono un’azione protettiva e antiossidante anche sulla retina, proteggendola dall’insorgenza di miopie e altre forme degenerative dei tessuti che si manifestano con l’avanzare dell’età.
  • Stimolante del sistema immunitario. Il ribes rosso, in effetti, è ricco di vitamina C, elemento essenziale per proteggere l’organismo dalle malattie influenzali. In tal senso, agisce come stimolante delle naturali difese del corpo.

Ribes rosso e bellezza: ecco perché è utile

  • Potente antiossidante. La virtù più apprezzata di questo frutto. L’alto contenuto vitaminico A, B, C, i flavonoidi, beta-carotene, zeaxantina, e criptoxantina, contrasta efficacemente l’azione dei radicali liberi ritardando l’invecchiamento cellulare.
  • Protezione naturale per la pelle. Grazie alla vitamina A che protegge le mucose e la pelle dagli agenti atmosferici e dagli inquinanti presenti nell’atmosfera.
  • Vellutante naturale per corpo e capelli. Usato in cosmesi e fitoterapia come ingrediente base di oli e lozioni, è un idratante naturale che rende pelle e capelli setosi, vellutati e morbidi. In alcune formulazioni è addizionato ad altri principi attivi contenuti nella frutta ricca di vitamina E per un’azione ancora più intensa.

ribes rosso

Ribes rosso controindicazioni

Vista la sua elevata digeribilità non sono apprezzate particolari controindicazioni nel consumo alimentare, a parte possibili manifestazioni di natura allergica riscontrabili nei soggetti predisposti. In generale, il ribes rosso non presenta particolari controindicazioni neanche rispetto all’assunzione concomitante con altri farmaci.

Come per i ribes nero, però, occorre prestare attenzione ai derivati della pianta che stimolano la produzione di cortisolo. In quantità eccessive, infatti, il cortisolo può provocare l’aumento della pressione sanguigna e l’accelerazioni del metabolismo.

ribes rosso

SPECIALE: Cortisone naturale

Ribes rosso ricette

Come detto, via libera a tisane, infusi e decotti realizzati facilmente con gli estratti secchi della pianta oppure in combinazioni erboristiche con altri ingredienti perfette per aumentare l’efficacia dei suoi principi attivi e migliorarne gusto e profumo.

ribes rosso

Una ricetta assolutamente da provare è la famosa marmellata di mirtilli e ribes rossi, ideale anche per farcire torte, crepes, crostate e croissant. Ecco la ricetta con le istruzioni per realizzarla. Ingredienti:

  • 600 g di mirtilli
  • 600 g di ribes rossi
  • 500 g di zucchero
  • il succo di 1 limone

Preparazione. Lavate i mirtilli e frullateli. Ripetete la stessa operazione anche con i ribes e versate le puree di frutta così ottenute direttamente in una pentola capiente. Aggiungete tutto lo zucchero e il succo del limone e fate bollire a fiamma alta per almeno 3 minuti avendo cura di mescolare.

Fate bollire 5 minuti e comunque raggiunta la densità desiderata, trasferite nei barattoli di vetro precedentemente sanificati e chiudete con tappo a vite ermetico. Capovolgete ogni vasetto e lasciate riposare a testa in giù per almeno 10 minuti. Conservate in un luogo asciutto e al riparo dalla luce del sole.

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *