La ricetta dei cracker con pasta madre da fare a casa

di Eryeffe del 23 maggio 2015

Conoscete la ricetta dei cracker da fare in casa con la pasta madre? Ve la diamo noi!

Quante volte, magari in preda ad un improvviso languorino, abbiamo aperto la dispensa di casa o la borsa per afferrare un pacchetto di cracker e placare così i morsi della fame? Che preferiate quelli con o senza sale, classici o speziati, con i chicchi di sesamo oppure alle erbette aromatiche, vi presentiamo la ricetta dei cracker qui nella versione con pasta madre che vi permetterà di ottenere dei cracker gustosi, friabili, genuini e digeribili.

Rimangono uno degli snack più consumati da grandi e bambini, nonché un’ottima alternativa al pane da portare anche in tavola per accompagnare i pasti. E allora, perché non provare a prepararli con le nostre mani?

Leggi anche:

La nostra ricetta dei cracker con pasta madre

Ecco gli ingredienti necessari per eseguire con successo, ma ricordatevi che a è fondamentale utilizzare ingredienti di qualità, primo fra tutti la pasta madre e il lievito, che dovremo selezionare accuratamente per ottenere dei cracker (e altri prodotti simili come grissini e panini) gustosi, friabili, genuini e digeribili.

  • 200 gr di farina semintegrale
  • 200 gr di farina manitoba o di grano tenero (del tipo ‘0’)
  • 120 gr di pasta madre tenuta al fresco da almeno 4 ore
  • 85 gr di olio extravergine di oliva
  • 100 gr di acqua tiepida
  • 10 gr di sale
  • 10 gr di miele o malto
  • 1 cucchiaio di origano secco

Per preparare l’emulsione con cui ungerete la le teglie vi occorre:

  • 30 gr di acqua
  • 30 gr di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio di sale

Preparazione. Per prima cosa sciogliete accuratamente la pasta madre nell’acqua tiepida e impastatela con la farina,  incorporando gradualmente tutti gli altri ingredienti. Continuate a lavorare l’impasto fino a che non avrà raggiunto una consistenza elastica e compatta. Formate una palla e mettetela a riposare in una ciotola sotto a un canovaccio pulito, in un luogo asciutto e caldo o nel forno ventilato. L’impasto dovrà riposare per circa 1,30 – 2 ore.

La ricetta dei cracker con pasta madre

La ricetta dei cracker con pasta madre

A questo punto dividete l’impasto a metà, predisponete su un ripiano sufficientemente largo un foglio di carta da forno delle dimensioni della placca o teglia che utilizzerete per la cottura e stendetelo con il mattarello fino a farlo diventare sottilissimo e più uniforme possibile.

Preparate anche l’emulsione da spennellare sopra la sfoglia, agitando tutti gli ingredienti in un barattolo. Coprite poi con un panno e lasciate riposare la sfoglia per circa un’ora, scoprite e forate con una forchetta. Per ritagliare i crackers della forma preferita utilizzate una rotella da pasta con la quale traccerete delle linee orizzontali e verticali direttamente sulla sfoglia nella placca.

Scaldate il forno a 180° e lasciate cuocere per circa 20 minuti. I tempi possono variare a seconda del tipo di forno utilizzato, quindi è importante monitorare il grado di cottura dei cracker per evitare che raggiungano la giusta croccantezza senza seccare troppo. Una volta cotti, i cracker devono essere prelevati dal forno e lasciati riposare a temperatura ambiente per almeno un’ora.

La nostra ricetta dei cracker con il lievito di birra

Per preparare i cracker potete utilizzate il lievito di birra, il procedimento è lo stesso ma dovete calcolare 3-4 ore di lievitazione, o in ogni caso, fino quando la pasta non raddoppierà di volume.

La ricetta dei cracker con pasta madre

La ricetta dei cracker con pasta madre

Le varianti dei cracker

Ovviamente potete sbizzarrirvi con delle varianti alla ricetta base, come aggiungere semi di sesamo, di girasole di zucca, di canapa, rosmarino , origano, salvia, erba cipollina direttamente all’emulsione.
Inoltre, per dare un gusto (e colore) diverso all’impasto, potreste sostituire un cucchiaio di acqua con uno di pomodoro oppure di paté di olive.

Conservateli in un luogo fresco e asciutto e riponeteli in sacchetti monoporzione sottovuoto: in questo modo i vostri crackers saranno pronti per essere consumati in qualsiasi momento, anche fuori casa.
Cosa aspettate? Provate anche voi!

Immagine via shutterstock.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *