Riciclo creativo, nasce l’officina di quartiere per riparare o creare nuovi oggetti

di Luca Vivan del 13 febbraio 2014

C’è una rivoluzione in corso, poco visibile, di cui non si parla e che si appropria di spazi abbandonati e fa propri vecchi saperi e nuove tecnologie. E’ una rivoluzione creativa che ha poco a che fare con le spinte ideologiche ma è semplicemente mossa dalla voglia di costruire delle soluzioni condivise alla vita di tutti i giorni, cercando di realizzare prodotti utili e belli.

Nel suo libro “Cambiamo tutto! La rivoluzione degli innovatori” Riccardo Luna racconta un’Italia che non si rassegna al pessimismo o al cinismo ma che coraggiosamente sviluppa idee innovative in grado di migliorare la realtà presente.

GUARDA QUESTA: Riciclo creativo: una casa fatta di finistre di recupero

E’ un’Italia fatta di luoghi dove le nuove tecnologie incontrano il sapere artigiano, come FabLab (Fabrication Laboratory), o di spazi di co-working in cui designer, architetti e progettisti di ogni genere contribuiscono alle spese del locale e mettono assieme le loro competenze per sviluppare nuove idee.

A Milano, ha appena aperto RigeneriAmo, un’officina dove giovani designer daranno una mano gratuitamente a coloro che vorrano recuperare e riutilizzare oggetti di uso comune destinati ad essere gettati nelle immondizie. Vera e propria officina di quartiere aperta a tutti, è uno spazio dove la creatività incontra l’esigenza di ridurre il proprio impatto ambientale, partendo dal problema dei rifiuti.

LEGGI ANCHE: Ioricreo, il libro del riciclo creativo

Degli eco-designer saranno presenti per aiutare chi vorrà cimentarsi nella creazione di nuovi oggetti partendo dagli scarti. Ogni mese inoltre saranno organizzati dei workshop gratuiti, che insegnano il riuso creativo ai più piccoli e agli adulti, aiutando a sviluppare strategie divertenti per dare nuova vita agli oggetti.

{ 1 comment… read it below or add one }

sofia febbraio 25, 2015 alle 10:55 am

stupendo!
Spero che questa “officina del riciclo” arrivi anche a Perugia. Parteciperei subito. Sono interessata a tutto ciò che riguarda il “riclicare” !

Rispondi

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *