Risparmio energetico: come non sprecare energia con la domotica

di Erika Facciolla del 17 settembre 2013

Oltre alle buone abitudini e alla massima attenzione ad ogni piccola forma di risparmio energetico, la tecnologia integrata può diventare un valido alleato per controllare e rendere ‘intelligenti’ i nostri elettrodomestici, minimizzandone i consumi e ottimizzandone le prestazioni anche senza il nostro intervento diretto.

Parliamo della cosiddetta ‘domotica’ (l’automazione domestica), ovvero l’insieme di quelle tecnologie in grado di far dialogare tra loro e con noi gli apparecchi elettrici e elettronici che utilizziamo in casa, come frigo, tv, impianti antifurto, climatizzatore, lavatrice, e chi più ne ha più ne metta.

SCOPRI LA NOSTRA GUIDA! Ecobonus 2013: tutte le novità

Le applicazioni della domotica, infatti, sono svariate e consentono di ottenere altrettanti risultati: dalla regolazione automatica della temperatura, al controllo dell’illuminazione a distanza, al monitoraggio delle fughe di gas fino ad arrivare al rilevamento automatico di inefficienze, guasti o anomalie degli impianti.

Apparentemente complessa, l’installazione di un sistema domotico è invece molto semplice visto che, nella stragrande maggioranza dei casi, si può appoggiare all’impianto elettrico esistente e senza ricorre ad opere murarie (funziona a radiofrequenza). In questo modo, i benefici si traducono sin da subito in notevoli risparmi idrici, elettrici e di gas, oltre che in un maggior comfort e sicurezza.

Mediamente un dispositivo (modello base) installabile nella centralina domestica e in grado di gestire la potenza e il funzionamento dell’impianto e dei singoli elettrodomestici costa tra i 70 e i 130 euro. Per i modelli più complessi, capaci di monitorare anche i consumi idrici, le fughe di gas ed eventuali impianti solari ,il costo sale fino a 900 euro.

LO CONOSCI? Cellulare come telecomando: accende e spegne lampade a LED

Questi dispositivi permettono di controllare quotidianamente i consumi e la conseguente spesa, verificare il dispendio energetico e scoprire quanto ci costano i singoli elettrodomestici.. e in tempo reale! In caso di superamento dei limiti energetici, inoltre, consentono di staccare autonomamente le linee elettriche non prioritarie (definite preventivamente dall’utilizzatore) limitando di fatto l’utilizzo degli apparecchi più dispendiosi e non essenziali.

La tecnologia intelligente che rende intelligente anche la nostra casa è a portata di click se consideriamo che molti di questi sistemi sono controllabili in remoto da smartphone e tablet attraverso delle applicazioni espressamente sviluppate. Un bel vantaggio, vero?!

PER ALTRE INFO SUL RISPARMIO ENERGETICO DOMESTICO:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *