Sapone fatto in casa: come fare il sapone all’olio d’oliva

di Salvo il 17 giugno 2014

Scopriamo insieme la ricetta del sapone fatto in casa, sia a caldo che a freddo ed in particolare come fare il sapone all’olio d’oliva

Se volete un sapone bio al cento per cento naturale che abbia come ingrediente principale l’olio d’oliva, proprio come nel caso del Sapone di Aleppo, potete, se avete un po’ di tempo, prepararvelo direttamente in casa. Massima attenzione a una cosa, però: la soda caustica è un materiale pericoloso, da maneggiare con estrema cura, quindi è assolutamente indispensabile portare sempre guanti di gomma, occhialini e indossare una mascherina per riparare il naso e la bocca dal vapore che la soda produce quando viene diluita.

Quindi sarebbe meglio preparalo in un ambiente arieggiato o vicino a una finestra aperta. Nel caso ci fosse inalazione o contatto con la pelle ricorrete al medico o al pronto soccorso. Tuttavia la soda caustica è l’ingrediente fondamentale del sapone benché  nel processo di saponificazione reagisca con i grassi, neutralizzandosi e sparendo; dunque senza soda caustica niente sapone! Come acidi grassi si possono utilizzare burro di karité, olio di cocco, olio di girasole…

Noi questa volta abbiamo scelto di utilizzare l’olio di oliva per le sue proprietà emollienti. Come liquido si usa quasi sempre l’acqua distillata ma alcuni optano per il latte che però richiede un procedimento più lungo.

Sapone fatto in casa: metodo a caldo o a freddo?

I metodi per preparare il sapone fatto in casa sono due: a caldoa freddo. Attenzione ad utilizzare la soda perché pericolosa. Cercate di mantenere le precauzioni che vi abbiamo suggerito per maneggiarla, vi consigliamo il metodo del sapone fatto in casa a freddo che trovare sempre di seguito in questo articolo con un approfondimento dedicato.

Per fare il sapone fatto in casa all’olio d’oliva con il metodo a caldo e a freddo, vi occorrono:

  • 350 gr di acqua preferibilmente distillata (a caldo)
  • 280 gr di acqua preferibilmente distillata (a freddo)
  • 1 kg d’olio extra-vergine d’oliva
  • 134 gr di soda caustica

Per l’attrezzatura invece, procuratevi una bilancia elettronica perché serve precisione nelle dosi, dei cucchiai di legno, recipienti in pirex resistente al calore per la soda e di acciaio inox (resistente a 90°) per la saponificazione vera e propria, un termometro da forno, un frullatore ad immersione, dei contenitori di plastica o altri stampi, anche di legno.

Sapone fatto in casa: procedimento a caldo

Il procedimento a caldo è questo. Dopo aver indossato occhialini e guanti protettivi, potete maneggiare la soda (anche per pesarla con l’aiuto di un bicchiere) e mettetela in un recipiente di pyrex. Versate l’acqua in un contenitore d’inox e con l’aiuto di un bicchiere versare la soda caustica nell’acqua (mai il contrario!) e vedrete che la temperatura del liquido salirà a 80°, mescolando con il cucchiaio di legno per miscelare bene la soda. Fate raffreddare in un posto arieggiato (sarebbe perfetto il balcone) per circa 15 minuti finché la temperatura è scesa a 45° (da misurare con il termometro).

sapone fatto in casaAnche l’olio va riscaldato a 45° in una pentola inox grande il doppio del volume del grasso. Una volta tolto dal fuoco con estrema attenzione versate la miscela di acqua e soda (a 45°) nel recipiente dell’olio. Mescolate sempre con il cucchiaio.

Ora, per eliminare grumi e rendere il composto liscio, frullate il tutto per circa 5/10 minuti con il mixer a immersione, fermatevi e riprendete, così per varie volte, per non farlo surriscaldare. Durante questo procedimento di miscelazione ad un certo punto si arriverà alla ‘fase nastro’, in cui le gocce del composto che scivolano dal cucchiaio si posano su di un composto cremoso tracciando come delle linee.

A questo punto inizia la vera saponificazione a caldo in cui il processo di neutralizzazione della soda avviene grazie all’azione lenta del calore. In una grossa pentola inox ponete a bagnomaria il tegame con la crema di olio, soda e acqua, avendo cura di sistemare tra le due un poggia-pentole o altro che resista al calore, per separare il recipiente superiore dal fondo della pentola e quindi evitare un contatto diretto con il calore della fiamma.

Riscaldate a fuoco basso coprendo il tegame con l’emulsione e ogni mezz’ora sorvegliate e rimestate il ‘sapone’ con cucchiaio di legno. L’acqua non deve bollire (caso mai spegente e riaccendete dopo 5 minuti).

Quando il composto assume una consistenza collosa e diventa semi-trasparente, dopo circa due ore di lenta cottura, togliete la pentola dal fuoco e fatela raffreddare.

Questo è anche il momento per aggiungere ingredienti come olii essenziali e micro-granuli o coloranti per rendere speciale il sapone (anche lavanda, scorzette d’arancia, pezzettini di cannela, riso…) perché la consistenza è ancora morbida. Dopo aver aggiunto gli ingredienti, amalgamateli bene con il cucchiaio di legno e a questo punto arriva la fase di raffreddamento del sapone fatto in casa.

Versate il sapone negli stampi, oppure si può utilizzare una teglia di alluminio rettangolare e tagliare poi a ‘fette’ il sapone una volta solidificato.

Fate ‘vibrare’ (scuotete o sbattete su di una superficie piana) lo stampo per distribuire uniformemente il composto e togliere eventuali bolle d’aria e sistemate il tutto in un luogo fresco in attesa che si solidifichi. Servono almeno 3 giorni.  Poi, con un foglio appoggiato sullo stampo, sformate il sapone fatto in casa girandolo velocemente oppure aiutatevi con un coltello passato nei bordi o passate lo stampo in freezer per poco.

Le saponette non sono ancora pronte perché la soda caustica non è ancora del tutto neutralizzata. Serve un periodo di affinamento di circa 2  mesi in un posto asciutto per poterle utilizzare.

Se vi interessa potete scoprire questi saponi naturali o come fare il sapone fatto in casa con alcuni utili libri che parlano di autoproduzione cosmetica:

Sapone Vegetale di Aleppo al 25%
€ 7.49
Sapone Canapa e Esfoliante
Specifico effetto scrub
€ 2.5
Sapone Canapa e Olio di Neem
Specifico, purificante, curativo – Per tutti i tipi di pelle
€ 2.5
Sapone Canapa e Olio d'Oliva
Vitaminizzante e nutriente
€ 2.5
Sapone Vegetale Propoli e Miele
All’argilla verde, propoli e miele
€ 6.1
Sapone Vegetale Struccante
€ 3
Sapone Naturale alla Madorla
€ 3
Saponi e Detersivi Naturali - Libro
Versione nuova
€ 12.9
Sapone Naturale all'Olio di Argan
€ 3
Sapone Naturale all'Argilla
€ 3
Sapone Nero alla Nigella Sativa
Particolarmente indicato in caso di acne, dermatiti, scottature e in ogni situazione in cui vi siano lesioni della pelle.
€ 5
Sapone di Aleppo all'olio di Oliva e Alloro in Scaglie 1 Kg
Olio di Alloro al 4%
€ 11
Il Tuo Sapone Naturale - Formato Grande
Versione nuova
€ 22.9

Sapone fatto in casa: procedimento a freddo

Se preferite utilizzare il metodo a freddo per produrre il sapone fatto in casa il tutto risulta forse più semplice anche se la quantità di acqua è minore (per 1 kg di olio servono 280 gr di acqua distillata e sempre 134 gr di soda) dopo aver raggiunto la ‘fase nastro’, potete aggiungere velocemente  gli ingredienti chi vi piacciono per non disperdere troppo il calore, e versate la miscela direttamente negli stampi (meglio se in silicone), che poi vanno avvolti in vecchie coperte per mantenerli al caldo e farli raffreddare lentamente (attenzione a non lambire con le coperte la miscela di sapone).

Dopo circa 48 ore, sempre con i guanti perché la soda non è neutralizzata del tutto e quindi fa ancora effetto, potete tagliare il sapone fatto in casa in panetti delle dimensioni che preferite o sformarlo su fogli di carta, per poi lasciarli in un luogo fresco per circa 2 mesi a maturare.

Abbiamo  comunque realizzato anche  un approfondimento dedicato per imparare a fare il sapone fatto in casa con il metodo a freddo che vi consigliamo di leggere:

Buon lavoro e buon sapone fatto in casa a tutti!

Altri libri e saponi tutti con ingredienti naturali li trovate qui:

Belle senza Paura
Saponi, shampoo, bagnoschiuma, creme solari, trucchi – come riconoscere ed evitare i “cosmetici cattivi”
€ 14
Fare Cosmetici Naturali è Facile
100 ricette per lei e per lui
€ 9.9
Sapone Naturale allo Zolfo
Azione astringente e rinfrescante, è un ottimo alleato nella lotta contro la pelle grassa. E’ particolarmente indicato dai dermatologi nei casi di pelle chiara e che suda molto.
€ 3
Sapone Naturale al Burro di Karitè
€ 3

Articoli correlati al tema del Sapone fatto in casa:

Ti è piaciuto questo articolo?
           

Lascia un Commento

{ 3 commenti… prosegui la lettura oppure aggiungine uno }

nino settembre 26, 2012 alle 1:25 am

consiglio vivamente di consultare il sito “il mio sapone.it”

Rispondi

arianna settembre 13, 2012 alle 1:20 am
gualtiero aprile 28, 2012 alle 5:43 pm

mi piacciono molto queste soluzioni casalinghe e naturali. grazie

Rispondi

Lascia un commento


2 + = sei