Scoperto metodo per ricavare energia dalla radice di una pianta anticamente usata per tingere di rosso

di Claudio Riccardi del 2 gennaio 2013

Per realizzare le batterie al litio presto si potrebbe far ricorso alle radici di una pianta. Parliamo della robbia, specie molto conosciuta perchè da essa si estrae un colorante utilizzato a livello industriale per tingere i tessuti di rosso. La porporina, come viene chiamato il naturale pigmento, ora potrebbe anche fornire un utile ausilio per la produzione di energia.

Un team di ricerca americano, che ha visto coinvolto il City College di New York, la Rice University e alcuni specialisti dell’esercito, ha scoperto che questi sistemi aromatici risultano molecole ricche di elettroni che facilmente si coordinano con il litio. Utilizzando la porporina al posto del cobalto, sciogliendola in un solvente a base alcolica e aggiungendo del carbonio per migliorare la conducibilità, gli scienziati hanno costruito una batteria a semicella con una capacità di 90 milliampere-ora per grammo dopo 50 cicli carica/scarica.

Test positivi che aprono degli scenari interessanti, la purpurina e forse altre molecole coloranti base biologica hanno le carte in regola per offrire un’alternativa eco-compatibile e risparmiosa alle attuali metodologie di produzione delle batterie.

Attualmente, infatti, in molte batterie agli ioni, il catodo è realizzato in litio ossido di cobalto, un materiale relativamente costoso per kWh di energia accumulata rispetto. Inoltre, l’estrazione del cobalto e la combinazione con il litio ad alte temperature per formare il catodo risulta un processo dispendioso e ad elevata intensità energetica.

Utilizzare la porporina faciliterebbe anche le operazioni di smaltimento delle batterie, e stimolerebbe io sviluppo delle coltivazioni di robbia. Tutti questi vantaggi, unitamente alla relativa facilità di preparazione del composto, suggeriscono che non ci vorrà molto prima di vedere il prodotto di laboratorio sul  mercato.

Leggi anche:

 

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *