Se il cellulare non prende in casa per via del macina pepe…

di Alessia del 21 aprile 2015

Un giro di macina pepe e il cellulare non prende in casa: ecco un curioso progetto per portare il dialogo in famiglia!

Un tempo era la televisione a impedire il dialogo a tavola, oggi questo apparecchio sembra quasi superato a confronto di tablet, smartphone e mini-laptop che rubano il tempo delle nostre giornate; ma se il cellulare non prende in casa, magari quando si è a cena, tutta la famiglia riunita, cosa succede?

Si ormai l’abitudine a muoversi da una stanza all’altra con i ‘cordoni ombelicali’ tecnologici al seguito, quasi smarriti al pensiero di non poter essere raggiungibili, poco importa se si è in bagno o radunati attorno al tavolo per la cena.

Potrebbe interessarti:

Tutti sono coscienti della propria dipendenza, eppure non si riusce a farne a meno e spesso gli adulti sono i primi a dare il cattivo esempio ai più piccoli.
E allora ecco che la tecnologia prova a  venire in aiuto (il che è davvero paradossale!) per ritrovare un dialogo e una relazione: Pepper Hacker è un macinapepe che nasconde al suo interno un chip in grado di disattivare per mezzora tutti gli apparecchi tecnologici che si trovano nelle circostanze e spargere anche pepe…

Basta usare lo spargipepe  con un click e magicamente tutti i dispositivi si spengono: cellulari, computer, tablet e persino la tv. Affinché questo avvenga è necessario prima configurare il dispositivo inserendo i profili dei vari apparecchi. La disattivazione avviene in base ai principi della domotica, mediante un sistema di gestione remota.

Pepper Hacker ricorda un po’ TV-B-Gone, il telecomando universale che spegne tutte le televisioni, ma il suo potere è molto più amplificato. Realizzato da Dolmio con la collaborazione di diverse agenzie pubblicitarie: Clemenger BBDO Sydney, Pollen, Starcom e Ogilvy PR.

Se il cellulare non prende in casa per via del macina pepe

Se il cellulare non prende in casa per via del macina pepe

Brendan Forster, a capo della sezione tecnologica di Clemenger BBDO, ha raccontato che il prodotto è stato prima testato su alcune famiglie australiane in cui solo la madre era a conoscenza dell’esperimento.

Per ora si tratta solo di un prototipo, lanciato ai fini di una campagna di prevenzione, ma presto potrebbe arrivare come accessorio sulle nostre tavole. E adesso godetevi questo video promozionale davvero esilarante!

Immagine via shutterstock.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *