Semi di zucca: proprietà e utilizzi in cucina

by Maura Lugano on 18 marzo 2016

OK, avrete letto che i semi di zucca fanno bene: ma ne conoscete le proprietà? Sapete come utilizzarli in cucina? Quello che devi sapere è nella nostra guida

La zucca é originaria del Sud America e ne esistono più di 800 specie dalle forme molto varie. Poco calorica, prevalentemente composta di acqua, è ricca di betacarotene, importante per la formazione e il mantenimento dei tessuti, per la vista e il sistema immunitario. Contiene anche potassio, rame, zinco.

Nella medicina tradizionale cinese la zucca è nota per stimolare la digestione, rafforzare la vista, combattere il diabete, favorire la crescita, controllare il colesterolo.

La zucca ha avuto un utilizzo pratico anche come contenitore e involucro: una volta fatta essiccare, i contadini di un tempo la usavano per conservare acqua e altri liquidi, così  facevano anche gli antichi cinesi, che all’interno della zucca svuotata conservavano i medicamenti e unguenti.

Le proprietà dei semi di zucca:

I suoi semi contengono diversi elementi utili dal punto di vista nutritivo. I suoi componenti principali sono dati dall’acido oleico e dall’acido linoleico, ma come la zucca stessa, anche i semi di zucca sono ricchi di zinco e betacarotene: non solo, vi troviamo anche magnesio, fosforo, manganese e ferro.

Scoprite anche altri ingredienti della cucina naturale

Semi di zucca come prepararli:

Quando cuciniamo la zucca, anziché gettare via i semi che si trovano all’interno teniamoli per farne due cose utili. Se abbiamo un orto o un giardino piantiamoli per coltivare la zucca, così da poterla gustare dopo averla colta direttamente dal nostro giardino. I semi vanno piantati all’inizio dell’estate.

Se invece non disponete di un orto o un giardino, conservate i semi per consumarli in diverse pietanze: in cucina, infatti, i semi di zucca vantano impieghi vastissimi sia in piatti salati che dolci.

Per prepararli, innanzitutto togliete tutti i filamenti e i residui esterni di polpa, lavandoli con abbondante acqua fresca. Fateli asciugare all’aria finché non saranno totalmente asciutti.

Disponeteli poi su una teglia con carta da forno, salateli leggermente e tostateli in forno a 180°C fino a quando non assumeranno quella tonalità dorata: ci vorranno max 40 minuti.

Se preferite tostarli in padella, fateli rosolare a fuoco basso per max 30 minuti, mescolandoli di continuo: anche qui, i semi di zucca saranno pronti quando avranno assunto quel colore dorato che vedete in foto ed sembreranno sul punto di schiudersi.

Se non si consumano subito si possono conservare sottovuoto per alcune settimane.

semi di zucca

Semi di zucca: scopriamo i migliori modi di consumarli in cucina

Un modo stuzzicante di utilizzare i semi di zucca è di tostarli e poi gustarli da soli o come accompagnamento di aperitivi. Un’altra ricetta classica è quella del pane ai semi di zucca e lievito madre.

I semi di zucca sono molto apprezzati nell‘alimentazione vegetariana e vegana, insieme al sesamo, ai semi di girasole e alla frutta secca, perché ricchi di sali minerali.

Inoltre, nella cultura popolare, si consumavano i semi di zucca per combattere i parassiti intestinali e contro le infiammazioni della prostata, in virtù dei loro contenuti di omega3 e zinco.

Infine, molto utilizzato in cosmetica -oltre che indicato in casi di ipertrofia prostatica benigna- è l’olio di semi di zucca.

Se ti interessano tutti gli articoli sugli ingredienti della cucina naturale, continua a leggere:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *