Soccorrere gli animali è diventato obbligatorio

di Elle del 22 gennaio 2013

A circa due anni di distanza dalla conquista ottenuta il 12 agosto 2010, relativa all’obbligo di soccorso stradale, l’equiparazione dello stato di necessità di trasporto di un animale ferito per strada a quello di una persona, con utilizzo di sirena e lampeggiante per ambulanze veterinarie e mezzi di vigilanza zoofila, è stato ottenuto un ulteriore successo con il  decreto attuativo del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Grazie al decreto approvato nell’ottobre 2012 entrato in vigore il 27 dicembre scorso, il cambiamento del codice della strada a favore degli animali viene rafforzato sottolineando il dovere civico del cittadino che soccorre un animale ferito e lo porta in un ambulatorio veterinario per la dovuta assistenza e la necessità di intervento anche per la tutela dell’incolumità pubblica.

Vengono, inoltre, individuatele caratteristiche delle ambulanze veterinarie per il soccorso stradale di animali feriti e dato pieno riconoscimento dell’attività delle Guardie Zoofile.

Considerando l’incidenza degli abbandoni di animali domestici, che vedono il loro picco nel periodo estivo e costituiscono una piaga anche in termini di sicurezza stradale, l’obbligo del soccorso stradale per gli animali feriti rappresenta un’inevitabile e doveroso gesto per sopperire alle nefandezze di cui alcuni uomini si macchiano.

Insomma, una piccola conquista di civiltà, a nostro giudizio.

LEGGI ANCHE:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

*