SoleRebels, quando una donna etiope ci fa le scarpe (da pneumatici riciclati)

di Martina Pugno del 17 settembre 2013

Donne e scarpe, un connubio praticamente indissolubile, che però lascia molto più spazio alla fantasia di quanto si potrebbe immaginare: soprattutto se a creare scarpe è Bethlehem Tilahun Alemu, la donna che ha saputo ricavare delle scarpe da vecchi pneumatici. Un’idea tanto semplice quanto rivoluzionaria, che le ha permesso di scalare i gradini dell’alta moda fino ad arrivare ad essere tra le 100 donne più potenti del mondo secondo il prestigioso periodico Forbes.

A volte il segreto del successo di un’idea risiede semplicemente nel non venire abbandonata: il progetto, nato nel 2004, ha dato vita l’anno successivo a un piccolo negozio con appena cinque dipendenti, divenuto poi un marchio di alta moda commercializzato in tutto il mondo che garantisce la produzione di scarpe vegane ed eco friendly.

A soli 30 anni, Bethlehem è un modello per le donne di Addis Abeba e tutto il terzo mondo e il suo brand ha ricevuto la certificazione internazionale Fair Trade: ciò significa che la sua fabbrica rispetta gli standard della qualità del lavoro e i dipendenti ricevono un equo compenso, nonché tutte le necessarie tutele.

SPECIALE: dove comprare scarpe vegan online

Oggi, SoleRebels è uno dei principali marchi nel settore calzaturificio in Africa e presto sarà il primo brand di un Paese emergente ad avere catene di negozi interamente dedicate anche negli altri Continenti. Cento negozi in tutto il mondo e un fatturato di oltre 75 milioni di dollari non sono sogni lontani, ma i concreti obiettivi da raggiungere entro il 2017 per il marchio SoleRebels.

SoleRebels e la determinazione di Bethelhem sono la dimostrazione concreta che il commercio equo e il riciclo dei materiali possono essere la chiave vincente per la creazione di un brand efficace a livello internazionale, sfruttando tutte le potenzialità del commercio online, riuscendo ad effettuare spedizioni in Europa e Stati Uniti in soli cinque giorni. Il sogno di Bethlehem di trasformare le sue SoleRebles nelle “Timberland africane” sembra sempre più vicino.

Altre storie che ti potrebbero interessare:

Risorse utili: il sito di SoleRebels

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *