Sostituti vegan del burro

di Elle del 7 ottobre 2014

Nello stile alimentare vegano tutti i prodotti di origine animale vengono esclusi dalla dieta; tra questi anche i grassi, ma come possiamo trovare degni sostituti vegan del burro, ingrediente base soprattutto nella gastronomia dolciaria?

Mangiare vegano, tuttavia, non significa rinunciare ai peccati di gola: anche il burro, come altri alimenti, infatti, ha delle alternative animal free perchè esistono ingredienti non derivati dallo sfruttamento animale che ne fanno le veci.

SCOPRI TUTTO SUI SOSTITUTI VEGANI:

Nelle ricette vegan dolci il burro può trovare un valido surrogato nell’olio extravergine d’oliva: in particolare, 100 grammi di burro si sostituiscono con 80 grammi di olio; in alternativa, può andar bene anche la panna di soia, dal sapore più delicato e decisamente meno calorica dell’olio: in questo caso ci vorranno 125 grammi di panna di soia per sostituire 100 grammi di burro; con le stesse proporzioni anche lo yogurt di soia può rappresentare un ottimo sostituto del burro.

olio extravergine d'oliva

Sostituti vegan del burro: l’olio

Il burro può essere anche ricavato da un frutto come l’avocado, la cui polpa – schiacciata con una forchetta – ne ricorda la consistenza pur mantenendo un sapore delicato. L’avocado è adatto per la preparazione dei dolci che acquisteranno una consistenza più leggera.

avocado

Sostituti vegan del burro: l’avocado

Per la pasta frolla e i biscotti invece del burro si può impiegare la crema di mandorle, da preparare in casa con l’aiuto di un mixer potente per fare in modo che durante la frullatura le mandorle rilascino l’olio e si addensino in un composto cremoso, o da acquistare al supermercato. Sulla stessa linea si pongono anche altri possibili sostituti vegan del burro come crema di nocciole, crema di anacardi e burro di arachidi.

Nei piatti salati sarà invece più adatta il tahin, la crema di sesamo, per via del suo gusto deciso; in alternativa, potreste sostituire il burro con metà quantità di olio e metà di crema di sesamo.

tahin

Sostituti vegan del burro: la crema di sesamo

Vi portiamo ad esempio una ricetta per fare delle squisite madeleine senza burro, utilizzando come sostituto vegan del burro l’olio d’oliva e lo yogurt di soia. Per 20 dolcetti vi occorrono:

  • 120 gr di farina 0
  • 80 gr di yogurt di soia
  • 70 ml di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro
  • 40 gr di sciroppo di agave
  • limone biologico (tutto per la buccia grattugiata e mezzo per il succo)
  • 1 pizzico di sale
  • 50 gr di mandorle sbucciate
madeleine

Le madeleine senza burro

Preparazione. Mescolate lo yogurt di soia con lo sciroppo d’agave aggiungendo anche un pizzico di sale e l’olio extravergine d’oliva. Continuare a mischiare gli ingredienti unendo anche la buccia di limone ed il succo ed in seguito la farina ed il cremor tartaro. Intanto tostate le mandorle in un tegame antiaderente e poi tritatele per ottenere una polvere abbastanza fine da aggiungere al composto; mescolate per rendere il tutto più omogeneo.

Dosare l’impasto per metterlo all’interno degli appositi stampini per madeleine, evitando di riempirli troppo perché questi dolcetti crescono; infornare  a 230° per circa 5 minuti, trascorsi i quali occorre abbassare la temperatura a 180° continuando a far cuocere per altri 5 minuti.

Immagini via shutterstock

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *